Wwf Travel in esclusiva nelle agenzie Gattinoni

Wwf Travel in esclusiva nelle agenzie Gattinoni
17 aprile 11:02 2019 Stampa questo articolo

Entra nel vivo la partnership tra Gattinoni Mondo di Vacanze e Wwf Travel: da oggi i “viaggi nel mondo” promossi dall’operatore naturalistico fanno ufficialmente parte della programmazione Travel Experience del network, segnando quindi l’ingresso in agenzia di prodotti fortemente specializzati e aprendo loro un nuovo ventaglio distributivo.

SEI VIAGGI PER INIZIARE. Tutte le agenzie del network Gattinoni (ma non per il momento quelle di Marsupio Group, ndr) avranno l’esclusiva commerciale sulla programmazione, con un catalogo cartaceo in distribuzione e disponibile sul sito in versione digitale, che già propone le partenze 2020. «Questo è l’anno zero. Si parte con sei viaggi per poi aprire all’intera programmazione per l’anno prossimo, con oltre trenta partenze», spiega Alberto C. Albéri, responsabile di Gattinoni Travel Experience. Gli itinerari per il 2020 saranno diciassette, organizzati con Biosfera Itinerari, ci sono molta Africa e Sudamerica, ma anche l’India, l’Antartide, e l’Europa, con la Norvegia Artica e itinerari in Polonia e Spagna.

Quest’anno si parte con sei viaggi per le adv del network: proposti precedentemente in solo land, ora con Gattinoni avranno anche il volato in abbinamento. Si tratta di Tanzania, Borneo, Amazzonia, Antartide, isole Svalbard e India.

«Sono viaggi di osservazione naturalistica, soprattutto faunistica, con particolare attenzione alla biodiversità, accompagnati dall’Italia da un naturalista esperto. Spesso l’ecoturismo, o come è più precisamente chiamato all’estero, il wildlife tourism, viene visto come un “disturbo” al territorio, invece è uno strumento molto forte di salvaguardia perché finanzia la conservazione e iniziative come la lotta al bracconaggio», spiega Gianluca Mancini, direttore Wwf Travel.

IL POTENZIALE IN AGENZIA. Per coinvolgere la rete è iniziato un percorso di formazione sul nuovo prodotto, con un webinar interno che è già stato seguito da un centinaio di agenzie e che continuerà a essere disponibile online. Ma quale sarà il potenziale reale? Chiaramente non tutte le adv hanno un bacino di clientela adatto a questo nuovo tipo di proposta, ma molte ne avevano manifestato l’esigenza, spiega Alberto Albéri: «Da anni riscontriamo richieste che erano vicine a dinamiche di viaggio come quelle di Wwf Travel. Anche questo ci ha convinto a lavorare insieme».

SPINTA ALL’ANTICIPO. «Con Gattinoni Mondo di Vacanze abbiamo condiviso l’intero progetto. Crediamo ci sia spazio per noi e per questo tipo di viaggio nelle agenzie – afferma Gianluca Mancini – Siamo convinti che potrà avere successo». Anche se, spiega ancora il direttore Wwf Travel, l’Italia è un po’ indietro in un settore che invece all’estero, specie nei Paesi anglosassoni, è in forte crescita. Ma potrebbe anche contribuire a spingere la prenotazione anticipata, dato che questo tipo di viaggio spesso lo impone, viste le disponibilità particolari di lodge e accomodation adatte e gli ingressi contingentati a parchi e riserve spesso messi in campo dai vari Paesi visitati.

L'Autore

Mariangela Traficante
Mariangela Traficante

Guarda altri articoli