Wtm 2021, Simon Press: «In fiera per ritrovare la fiducia»

Wtm 2021, Simon Press: «In fiera per ritrovare la fiducia»
14 Ottobre 07:00 2021 Stampa questo articolo

E se il post pandemia fosse l’opportunità, non solo per ripartire, ma anche per dimostrare il valore aggiunto del proprio brand? Ne è convinto Simon Press, direttore del Wtm London, di cui L’Agenzia di Viaggi Magazine è anche quest’anno media partner, che in un’intervista al nostro giornale, ora più che mai il settore deve puntare su contenuti e informazioni, investendo nel digital marketing per far ritrovare ai consumatori la fiducia nei viaggi. Il Wtm – che si svolgerà come evento fisico all’ExCeL di Londra da lunedì 1 novembre a mercoledì 3 novembre e sarà seguito da Wtm e Travel Forward Virtual i giorni 8 e 9 novembre – è stata l’ultima fiera del travel prima della pandemia e sarà una delle prime in questa fase di cauta ricostruzione.
Abbiamo chiesto a Press di offrirci una fotografia del settore che ora, più che mai, si trova di fronte a sfide importanti.

La pandemia ci ha abituati agli eventi virtuali, ma il ritorno del Wtm in presenza ha già grandi numeri. Quale sarà il ruolo delle fiere nel travel?«All’inizio di quest’anno, Wtm London e Travel Forward hanno tenuto una tavola rotonda con più di 60 partecipanti. Tutti hanno espresso il desiderio di incontrarsi e fare affari di persona: questo è ciò che l’industria vuole. La tecnologia utilizzata in pandemia rimarrà importante nel marketing e nello sviluppo del prodotto e gli eventi ibridi non spariranno. Comunque, sebbene stiamo organizzando un evento ibrido, il nostro focus principale è il ritorno del Wtm London in presenza».

In che modo la Brexit influenzerà l’industria del turismo del Regno Unito?
«L’incertezza data dalla Brexit non ha ancora avuto un impatto significativo sull’industria del turismo in entrata nel Regno Unito. Tuttavia, chi viaggia dall’Inghilterra potrebbe avere un po’ di confusione riguardo alle regole. Ad esempio, è essenziale controllare il Paese in cui si sta andando prima di viaggiare poiché alcune destinazioni potrebbero non accettare il nostro pass come prova della doppia vaccinazione. In termini di visitatori al Wtm London, la Brexit non ha influito sul numero di partecipanti. D’altro canto, sebbene abbiamo visto sempre più espositori iscriversi man mano che i viaggi tornavano lentamente alla normalità, non ci aspettiamo di tornare ai numeri del 2019, soprattutto a causa delle restrizioni ancora in essere tra Uk e molti Paesi. Esporre al Wtm potrebbe sembrare un po’ diverso quest’anno, ma continuerà a essere il luogo in cui si generano idee e si creano nuove connessioni».

Quali sono le nuove priorità del settore e da dove si deve partire per riconquistare la fiducia dei viaggiatori?
«La trasparenza è fondamentale. E l’industria dei viaggi sta facendo molto per incoraggiare i consumatori diffidenti a tornare a viaggiare. Ci sono molti investimenti – anche in marketing e Pr – che gli operatori del travel possono fare per rassicurare i potenziali viaggiatori e aumentare l’interesse nei confronti delle vacanze. I brand dovrebbero utilizzare i periodi più tranquilli per investire in strategie digitali per diventare fonte affidabile di informazioni di viaggio e costruire quel valore che attirerà i clienti nel corso dell’anno. I consumatori hanno bisogno di consigli e cercheranno di trovare risposte specifiche ai loro dubbi. Risposte che potrebbero non ricevere dal governo o dai media. Pertanto, c’è un’opportunità per i brand di viaggi di intervenire e fornirglieli; le informazioni per il consumatore hanno un grande valore. Il Wtm London 2021 ospiterà un Pr & Marketing Day mercoledì 3 novembre che tratterà proprio di questi argomenti e spiegherà cosa dovrebbe fare una destinazione per aumentare la fiducia dei viaggiatori».

Che tipo di misure anti contagio avete previsto per quest’anno?
«Quest’anno, la sicurezza di espositori, visitatori, personale e dipendenti di Excel sono di primaria importanza. Stiamo lavorando a stretto contatto con Excel London e con le principali parti interessate come Dlr – Docklands Light Railway e Transport for London per assicurarci di fornire un luogo sicuro per incontrarsi. I visitatori dovranno essere vaccinati, o naturalmente immunizzati, oppure fornire un tampone, così che tutti i partecipanti possano fare affari in tranquillità. Ci sarà un sistema touchless di scansione dei badge e si raccomanda vivamente ai delegati di indossare mascherine per il viso, specialmente in spazi chiusi o affollati».

Come cambierà il mondo dopo il Covid?
«Credo che la crisi da Covid aumenterà ulteriormente la pertinenza dei temi legati all’ambiente. La pandemia funge da “reset” con effetti complessivamente positivi sulla sostenibilità del settore. Nel luglio 2021, Wtm ha lanciato una nuova piattaforma chiamata Platform For Change per incentivare il dibattito su tali questioni con l’obiettivo di condividere soluzioni».

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Roberta Moncada
Roberta Moncada

Roberta Moncada: Sinologa ed esperta di turismo cinese. Ha vissuto diversi anni in Cina, per poi tornare in Italia, dove attualmente lavora per diversi Tour Operator come accompagnatrice turistica ed organizzatrice di tour ed attività enogastronomiche per turisti cinesi.

Guarda altri articoli