Viva Wyndham, Santana: «Italiani, sposatevi ai Caraibi»

Viva Wyndham, Santana: «Italiani, sposatevi ai Caraibi»
22 ottobre 12:15 2018 Stampa questo articolo

Sorride Amanda Santana, vice president sales & marketing Europe di Viva Wyndham Resorts, 51 anni, dominicana, quando racconta della sua vita nell’azienda per cui lavora da più di 20 anni. È solare, parla benissimo italiano, illustra le novità, tra cui l’aumento delle camere in Repubblica Dominicana e i progetti futuri.

«L’ultima novità di prodotto è l’ampliamento del Viva Wyndham Dominicus Palace, a Bayahibe, che da dicembre offrirà 54 nuove camere superior», annuncia Santana. Una notizia che arriva poco dopo quella dei 34 nuovi bungalow che da gennaio 2019 arricchiranno l’offerta del dominicano Wyndham V Samaná a Playa Coson, disposti in un’area esclusiva del resort e dotati di piscina privata, giardino, minibar di categoria superiore (bevande alcoliche e snack) e servizio di couverture serale.

Questo per quanto riguarda gli ampliamenti. Ma ci sono altre strutture in vista. «Stiamo cercando anche di sviluppare nuove proprietà e destinazioni sempre nell’area caraibica – aggiunge Santana – Speriamo di poter fare un annuncio importante alla Bit di Milano a febbraio».

L’Italia resta tra i mercati principali e si lavora per intercettare nuove nicchie. «La Repubblica Dominicana si è aperta al mercato italiano più di 30 anni fa proprio grazie a Viva, ed è stato subito boom – ricorda il vice presidente – Adesso vogliamo puntare sul destination wedding. Abbiamo tanti viaggi di nozze dall’Italia, ma vogliamo convincerli a dire sì ai Caraibi. Dal Nord America questo trend è in aumento, ora vogliamo incrementare il segmento dall’Europa. Abbiamo assunto uno specialista per aumentare i matrimoni nella nostra destinazione e nelle strutture c’è un wedding coordinator supportato da uno staff che si incarica di tutto».

Viva Wyndham sta studiando la strategia da adottare per l’Italia e per il resto del mondo: «Stiamo lavorando con i t.o. per far proporre agli agenti questi pacchetti, siamo in cerca di operatori capaci di individuare e intercettare le nicchie di mercato per proposte molto tailor made. Faremo un marketing plan a livello internazionale».

Molto organizzata per conciliare vita privata e professionale, sempre in viaggio tra Europa, nord America e America Latina, Amanda Santana ha la sua base a Santo Domingo, dove c’è la sua équipe e coordina la direzione marketing e quella commerciale. Sempre sorridente, ma c’è un velo di timidezza quando racconta il suo ingresso in Viva. «Ho cominciato con la seconda proprietà a Bahamas, il Fortuna Beach, come reservation e sales manager – dice – Poi mi sono spostata a Santo Domingo per il Dominicus, che anche dopo tanti anni continua a essere il fiore all’occhiello del mercato italiano nella Repubblica Dominicana. È un brand talmente noto che lo hanno usato in molti dopo di noi».

La vice presidente ripensa alla nascita di Viva Wyndham Resorts: «Ho partecipato alla creazione del marchio che è servito a unire vecchi e nuovi resort. Posso dire di essere cresciuta insieme all’azienda, che quando sono arrivata contava poche camere e adesso supera le 3.500 stanze».

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli