Villaggi Valtur, Garibaldi storce il naso sull’asse Cdp-Th Resorts

Villaggi Valtur, Garibaldi storce il naso sull’asse Cdp-Th Resorts
20 aprile 11:43 2018 Stampa questo articolo

Dopo l’annuncio di Cdp che ha dato in gestione a Th Resorts le strutture ex-Valtur di Ostuni, Pila e Marilleva, la parola passa alle aziende che avevano dimostrato interesse ma la cui candidatura non è risultata vincente.  Garibaldi Hotels, infatti, ha emesso  un comunicato

“Abbiamo appreso della decisione di Cdp di assegnare i tre villaggi a Th Resorts senza che siano state prese in considerazioni le altre manifestazioni di interesse avanzate da noi e da altri operatori nazionali.  Fa specie il totale silenzio che ha segnato questa trattativa e monitoriamo che il tutto sia stato svolto nel rispetto delle norme e della trasparenza”, riporta la nota della società.

«Facciamo invece i nostri migliori auguri a Th Resorts dandogli il benvenuto nel nostro territorio e chiaramente offrendo la nostra disponibilità ad eventuali confronti – commenta Fabrizio Prete, direttore generale di Garibaldi Hotels – Ci auguriamo che sia effettivamente garantita la continuità operativa dei villaggi, una strada assolutamente necessaria per i tanti lavoratori coinvolti e per i tanti creditori colpiti da questa difficile e delicata situazione. I tre storici Villaggi Valtur, Ostuni, Pila e Marilleva, rappresentano un pezzo di storia del turismo italiano e meritano di ritornare protagonisti del mercato con una strategia di rilancio seria e nel rispetto di tutti i soggetti coinvolti».

L'Autore