Viaggio in Vallonia, tra itinerari in bici e mini crociere fluviali

Viaggio in Vallonia, tra itinerari in bici e mini crociere fluviali
20 Dicembre 07:00 2018 Stampa questo articolo

«Vallonia “Terra d’Acqua” nel 2019, con un intenso programma di visite e attività». Ad annunciarlo Silvia Lenzi, responsabile dell’Ufficio belga per il Turismo della Vallonia. Si tratta di una nuova opportunità per la promozione della regione, forte di un +1,6% di pernottamenti italiani da gennaio ad agosto 2018.

L’appuntamento è con passeggiate e itinerari in bici e a piedi, con mini crociere per scoprire castelli, mulini, sbarramenti e chiuse, ascensori idraulici, alloggi e ristoranti a bordo riva. A Liegi, Namur e Dinant, che nascono sulla Mosa, Tournai sulla Schelda, Charleroi sulla Sambre. Alle città sull’acqua si aggiungono le cittadine termali di Spa e Chaudefontaine, celebri in tutto il mondo per le tante proprietà delle loro fonti. E per i più sportivi le tante attività, dal kayak alla canoa.

«Naturalmente insisteremo anche con la promozione del patrimonio culturale – prosegue Lenzi – Con le città d’arte e storiche della Vallonia proiettate sempre più al centro degli interessi del nostro pubblico: coppie, famiglie, studenti e piccoli gruppi di amici».

Le presentazioni al trade avverrano in collaborazione con le altre due regioni del Belgio, rappresentate da Visit Flanders e Visit Brussels. Tappe condivise, dunque, per incontri con adv sul territorio nazionale, che si concluderanno con il consueto educational. Vallonia Turismo, poi, parteciperà al prossimo Ttg Travel Experience con tre (o forse quattro) nuovi operatori, interessati al mercato Italia.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Adriana De Santis
Adriana De Santis

Guarda altri articoli