Viaggidea e Costa Crociere: nel 2021 in Giappone arriva Atlantica

Viaggidea e Costa Crociere: nel 2021 in Giappone arriva Atlantica
12 Dicembre 14:22 2019 Stampa questo articolo

Costa Atlantica arriva in Giappone: è questa la novità in casa Costa Crociere per il 2021. Nell’ottica di strutturare sempre di più il proprio business in Asia la compagnia sta pensando di posizionare nell’area la nave, come ha spiegato Marco Ramot, area manager Nord Italia di Costa Crociere nel corso di una serata dedicata al trade insieme a Viaggidea e all’Ente nazionale del turismo giapponese, Jnto, al Mudec-Museo delle Culture di Milano: «L’apertura delle vendite è prevista per febbraio 2020, e la stagione comincerà a maggio dell’anno successivo. L’idea è quella di tre itinerari in partenza da Tokyo della durata di 6/7 giorni, più tre nuovi itinerari short di 4 notti in partenza da Hiroshima tra maggio e giugno, cui si aggiungono 8 crociere da 6 e 7 notti da Fukuoka tra giugno e agosto».

Intanto nella flotta di Costa Asia – la parte di business dedicata agli itinerari in Oriente sia per i passeggeri europei che per gli asiatici – si confermano NeoRomantica, Venezia, Atlantica e Serena, per un totale di 8 itinerari da 3 a 15 giorni tutto l’anno. Secondo i piani di consegna delle nuove navi, poi, nel 2020 arriverà anche Costa Firenze, gemella di Venezia. Il focus è su Costa NeoRomantica, che tra maggio e giugno offrirà quattro itinerari, con prodotto italiano a bordo, con imbarco sa Yokohama (Tokyo) e scali a Osaka, Nagasaki, Fukuoka, Shingu e Sasebo, con itinerari da 5/6 notti oppure 10/11.

Nell’offerta del prodotto orientale al mercato italiano si rafforza anche il sodalizio con Viaggidea nella formula Travel and Cruise: «Si tratta di un progetto partito un anno fa dalla partnership con la compagnia – racconta Claudia Somma, referente Travel and Cruise nel tour operator di casa Alpitour -,per offrire alle agenzie di viaggi un’opportunità in più con la proposta di combinati tra crociere Costa in Paesi esotici e i nostri servizi a terra prima o dopo la navigazione, anche personalizzabili su misura del cliente». In una proposta che vede probabilmente anche la sfida di integrare prodotti con target diversi – i crocieristi e i viaggiatori – agli itinerari si possono combinare da una sola notte in hotel a estensioni mare, minitour, tour Voyager. «Per quanto riguarda il Giappone verranno create anche proposte con Costa Atlantica».

Il Giappone per terra e per mare incontra anche le esigenze del Jnto, l’ente del turismo nipponico, nel promuovere anche aree meno celebri del Paese, specie «in un anno cruciale per noi come sarà il 2020 con le Olimpiadi di Tokyo – afferma il direttore esecutivo Maiko Zenki  Il Giappone non è solo la Capitale o Kyoto, o la contrapposizione tra tradizione e tecnologia, abbiamo una cultura variegata».

E dunque ecco che i programmi di Costa e Viaggidea diventano occasione per spingere le aree dei porti di scalo delle crociere, come illustra Giulia Chialchia, pr and media coordinator Jnto: «Da Nagasaki, città di contaminazioni culturali, a Fukuoka, città di commercio da cui partirono gli scambi con Cina, Corea e Portogallo e che custodisce tesori come il Dzaifu Tenmangu, santuario dedicato a Sugawara no Michizane, politico e letterato. Nel Kansai, sede delle due antiche capitali Kyoto e Nara, si può visitare anche la più antica stazione termale del Giappone, Shirahama Onsen, mentre Osaka offre una ricca gastronomia e una vivace vita notturna».

L'Autore

Mariangela Traficante
Mariangela Traficante

Guarda altri articoli