I Viaggi di Maurizio Levi, tra sciamani e antichi regni

I Viaggi di Maurizio Levi, tra sciamani e antichi regni
10 Maggio 07:00 2018 Stampa questo articolo

Tra viaggi di gruppo e individuali, è stata presentata la nuova programmazione maggio-ottobre 2018 de I Viaggi di Maurizio Levi. «Continuano ad andare bene i nostri viaggi di gruppo e stiamo lavorando per promuovere, sempre tramite le agenzie di viaggi, quelli individuali – ha detto Maurizio Levi, titolare del tour operator specializzato in itinerari di alto valore culturale e naturalistico – Tra gli individuali va molto bene la Mongolia che registra già sette-otto partenze, ognuna con due-quattro partecipanti. Stando riprendendo molto bene i viaggi nel deserto, ci sono stati circa 15 gruppi da novembre a marzo in Mauritania, Algeria e anche nell’Asia centrale: Afganistan, Uzbekistan e Kazakhstan, quest’ultimo molto richiesto».

La nuova programmazione si apre con 12 esperienze uniche, legate a eventi speciali e con una sola data di partenza, in estate. Tra queste Cina Qinghai di 16 giorni, si svolge tra i paesaggi dell’altopiano tibetano orientale e permette di partecipare al Festival degli sciamani di Tongren e a quello dei nomadi con il mercato e le corse dei cavalli a Yushu.

Oppure il Gran Tour dell’Indocina, di 23 giorni, che attraversa Laos, Cambogia e Vietnam, da Luang Prabang ad Hanoi, tra natura, siti sconosciuti e rovine di antichi regni. E ancora, Oman con Crociera: da Abu Dhabi, ai fiordi della penisola di Musandam, con crociera fino a Muscat.

Tra le novità dei viaggi con diverse partenze, un itinerario in Israele di 8 giorni da Gerusalemme al deserto del Negev, con sosta al Vidor Center, la fattoria dove è stato inventato il sistema di irrigazione goccia a goccia. E poi in Ucraina-Moldova, dalla bella Kiev a Odessa, attraverso i Carpazi, regione montuosa costellata di particolari chiese lignee, patrimonio Unesco. Senza dimenticare la Russia, con la Transiberiana, percorsa con treno di linea e con un giorno di sosta a ogni fermata. E ancora la ripresa del Libano, con 5 siti Unesco, rovine di epoca fenicia e romana, architetture arabe e costa mediterranea, «già prenotato per diversi viaggi individuali».

Senza dimenticare tra i viaggi con gli esperti, la speciale partenza del 25 luglio nel Kimberly australiano accompagnati da Carla Piazza, autrice della guida sulla sua esperienza di sei anni nell’outback.

Tra le novità anche la prossima apertura del nuovo blog Alla scoperta dell’insolito che si unisce alla consolidata presenza dell’operatore sui social network.

Per la stagione da maggio a ottobre 2018 il t.o. ha già registrato prenotazioni anticipate su tutte le destinazioni, in alcuni casi già per agosto e con diversi viaggi già chiusi. «Grazie anche alla promozione, iniziata due anni fa –ha aggiunto Levi – che prevede una riduzione del 50% sulla polizza assicurativa per le prenotazioni fatte 90 giorni prima della partenza. Senza dimenticare la possibilità di avere voli e servizi migliori. Continuiamo a investire molto nel personale, arrivato a 25 persone, potenziando booking e programmazione, con molti viaggi di istruzione sulle diverse destinazioni. Al momento abbiamo fatto viaggiare circa 3.000 persone, con un incremento del 25% sulla passata stagione».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Dorina Landi
Dorina Landi

Guarda altri articoli