Vertenza Cin-Tirrenia, il governo vuole evitare i licenziamenti

Vertenza Cin-Tirrenia, il governo vuole evitare i licenziamenti
03 Gennaio 06:12 2020 Stampa questo articolo

Si avvia a una soluzione positiva la vertenza dei lavoratori Cin-Tirrenia dopo l’incontro avvenuto nei giorni scorsi tra le rappresentanze sindacali e il ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, che ha assicurato pieno sostegno all’occupazione messa in forse dall’ormai prossima scadenza del contratto ministeriale per la continuità territoriale.

“Tutti i posti di lavoro in Tirrenia-Cin saranno preservati”, si legge in una nota redatta da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, che fin dallo scorso dicembre si erano mostrati preoccupati di fronte alle intenzioni annunciate dal Gruppo Cin – Tirrenia di dare il via a un progetto di riorganizzazione aziendale con la conseguente chiusura delle sedi di Napoli e Cagliari, il conseguente licenziamento di mille marittimi, e il trasferimento di tutto il personale nelle sedi di Portoferraio, Livorno e Milano.

“L’incontro – concludono le organizzazioni sindacali – ha prodotto elementi di chiarezza sulla gara per i servizi in continuità territoriale per Sicilia e Sardegna annunciando l’avvio della stessa per l’inizio del 2020 attraverso Invitalia”.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli