Venaria, invito a corte per il decimo anniversario

13 Marzo 16:26 2017 Stampa questo articolo

La Venaria Reale, il complesso monumentale alle porte di Torino, riapre dal 18 marzo con un programma particolarmente intenso e ricco di novità dedicato interamente a festeggiare la ricorrenza del decimo anniversario della sua apertura al pubblico. Si tratta di un importante e significativo traguardo raggiunto, che segna insieme un punto di arrivo e di ripartenza del grande progetto culturale, che vede la Venaria come la “Reggia dei contemporanei”. imponente struttura barocca voluta dal duca Carlo Emanuele II di Savoia, il complesso è Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e con i suoi vasti Giardini, rappresenta uno dei più significativi esempi della magnificenza dell’architettura e dell’arte del XVII e XVIII secolo.

Ad aprire l’anno dell’anniversario sarà la mostra “Caravaggio Experience”, imponente video installazione originale che dal 18 marzo al 1° ottobre evocherà 58 opere del pittore. Dal 25 marzo al 2 luglio La Venaria ospita “Dalle Regge d’Italia. Tesori e simboli della regalità sabauda”, un percorso di 130 opere sulla Reggia e la storia della dinastia sabauda nel periodo compreso tra il 1860 e il 1920. Dal 1° aprile torna la possibilità di godersi momenti di relax e degustazioni presso i diversi punti ristoro della Venaria Reale: Patio dei Giardini, Gelateria delle Rose, Gli Arconi, e il Caffè degli Argenti, magari prima di gustare un pasto completo nel ristorante 1 stella Michelin Dolce Stil Novo, che affaccia sul grandioso scenario del terrazzo del Belvedere all’ultimo piano della Reggia. Anche la moda arriva a corte: dal 12 aprile al 3 settembre con “Jungle. L’immaginario animale nella moda”, omaggio all’animalier, attraverso un centinaio di abiti e accessori; dal 16 aprile torna lo spettacolo del Teatro d’Acqua della Fontana del Cervo nella Corte d’onore che si anima con le “danze” dei suoi 100 getti d’acqua alti 9 metri seguendo il ritmo di luci e musiche; ma anche la navigazione, nell’incantevole scenario della Peschiera, con la gondola della Reggia che riprende un’antica tradizione di svago della corte; e il giro dal Gran Parterre con la Carrozza a cavalli per scoprire i panorami ed i luoghi più nascosti del parco, soffermandosi magari nella zona del Boschetto dei giochi del Fantacasino o presso l’Aiuola dei pavoni.

Dal 23 settembre al 7 gennaio spazio al mitologia con “Ercole e il suo mito”, che non racconta solo il semidio nell’arte ma anche il simbolo rappresentativo della Venaria Reale e di Carlo Emanuele II. Dal 7 ottobre al 4 febbraio 2018, irrompe la contemporaneità con “Peter Lindbergh. A different vision on fashion photography”, che con i suoi ritratti ha lanciato l’era delle top-model. Ma alla Venaria, oltre alle mostre temporanee, altre opportunità di visita comprendono il percorso della Reggia Teatro di Storia e Magnificenza con installazioni multimediali e musicali firmate da Peter Greenaway e Brian Eno.

E d’estate, le aperture prolungate svelano un’altra anima del sito animando le serate con danze, spettacoli e videomapping. È il caso del Galà di Ferragosto, il 14 agosto. Una serata per celebrare, nella stupenda cornice della Reggia, l’arrivo del Ferragosto con cocktail, dj set e lo spettacolo dei fuochi d’artificio al Gran Parterre del Parco alto. Atmosfera di festa, impreziosita però dal tema in maschera, per la Nuit Royale, il 7 ottobre, party che evoca le atmosfere settecentesche. Ma di grande fascino e appeal sono anche il Gran Ballo della Venaria Reale, il 18 novembre, evento di beneficenza nell’emozionante cornice della Galleria Grande della Reggia; e la Festa di Sant’Uberto, il patrono dei cacciatori, il 5 novembre: a lui sono legate tradizioni e antichi rituali propri della Venaria: la nascita stessa della città, oltreché il suo toponimo, si deve alla pratica venatoria che si svolgeva in questo territorio fin dal XVII secolo. I festeggiamenti della Venaria per Sant’Uberto culminano con la Messa dedicata al Santo che si celebra nell’omonima Cappella della Reggia, con suggestivi accompagnamenti musicali.

www.lavenaria.it

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore