Vaccini e agenda green, le sfide della crocieristica

by Claudia Ceci | 10 Marzo 2021 9:24

I vaccini sono la priorità assoluta, assieme a un’armonizzazione della normativa a livello internazionale. E poi non bisogna perdere di vista il portare avanti l’agenda green, con la spinta alla sostenibilità, nonostante l’anno di crisi. Punti su cui concordano i big dell’industria crocieristica, intervenuti a Itb Berlin Now, edizione virtuale della fiera internazionale del turismo di Berlino che ha L’Agenzia di Viaggi Magazine come mediapartner.

A parlare delle sfide della crocieristica sono Pierfrancesco Vago, executive chairman Msc Cruises e presidente globale Clia, Lisa Lutoff-Perlo, presidente e ceo Celebrity Cruises, Wybcke Meier, ceo Tui Cruises.

Da un lato l’Europa che la ripartenza l’ha avviata già ad agosto scorso, dall’altro l’America che ha studiato i protocolli oltreoceano ed è pronta a riprendere gli itinerari, non appena il governo statunitense lo consentirà.

«Abbiamo affrontato la crisi imparando in questi mesi la capacità di reagire, anche grazie alle tecnologie – dice Vago, in collegamento dal quartier generale di Ginevra – È necessario essere contemporaneamente global e glocal. Abbiamo implementato un protocollo attraverso il dialogo con le istituzioni e le autorità sanitarie, creando delle best practice, una social bubble. Mentre aspettiamo i vaccini, che sono la priorità assoluta per la salute e per la vera ripartenza, l’apertura delle frontiere e l’armonizzazione della normativa almeno a livello europeo, per i nostri protocolli il test è fondamentale. È stato la chiave. E i tamponi in questi mesi sono diventati sempre più rapidi. Così abbiamo potuto far ripartire le crociere in sicurezza e garantire ai nostri ospiti il new normal, ovvero attività come aperitivi o cene anche dopo le 18».

L’executive chairman di Msc Cruises ha poi ribadito la compagnia porta avanti l’agenda green all’insegna della sostenibilità e della decarbonizzazione, un obiettivo che non deve risentire dei «tempi di emergenza in cui viviamo». Infine, lo sguardo alla ripartenza degli Stati Uniti, dove il presidente Biden ha annunciato di voler vaccinare tutta la popolazione entro maggio, con due mesi in anticipo rispetto al precedente traguardo fissato per luglio.

E proprio dagli Usa, da Miami, interviene a Itb Berlin Lisa Lutoff-Perlo, presidente e ceo Celebrity Cruises. «Abbiamo osservato e studiato la ripartenza europea, siamo rimasti impressionati dalla gestione dell’emergenza da parte di Msc e di Tui. Speriamo di poter fare lo stesso entro un paio di mesi – commenta – Ogni settore può prendere esempio da questi protocolli per far viaggiare in sicurezza. Adesso siamo concentrati sui vaccini negli Stati Uniti e sulle ultime dichiarazioni di Biden, che consentirebbero l’immunità entro la fine di maggio. Quello che posso dire è che le prenotazioni procedono numerose, nonostante da noi non si possa ancora partire».

Anche il ceo di Tui Cruises, Wybcke Meier, parla di vaccini e misure di sicurezza. «Oggi servono ancora distanza, mascherine, capacità ridotta e protocolli molto rigorosi – spiega – Così possiamo offrire uno svago alle persone, che hanno bisogno di viaggiare verso altri Paesi e destinazioni, di salire a bordo e rilassarsi».

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/vaccini-e-agenda-green-le-sfide-della-crocieristica/