Usa, frontiere aperte ai vaccinati dall’8 novembre

Usa, frontiere aperte ai vaccinati dall’8 novembre
15 Ottobre 16:08 2021 Stampa questo articolo

Gli Stati Uniti riaprono ai viaggiatori internazionali – europei inclusi – completamente vaccinati dall’8 novembre.  Lo ha annunciato la Casa Bianca attraverso il Tweet del funzionario Kevin Munoz: «Inizierà l’8 novembre la nuova politica statunitense sui viaggi che richiede la vaccinazione per i viaggiatori stranieri negli Usa. Questo annuncio e la data di inizio si applicano sia ai viaggi aerei internazionali che a quelli terrestri».

Il governo statunitense aveva già annunciato (per la prima volta il 20 settembre) l’intenzione di riaprire le frontiere a novembre, ma mancava una data precisa e in molti temevano un rinvio.

I viaggiatori dovranno presentare il risultato negativo di un test Covid effettuato nelle 72 ore precedenti per poter salire a bordo di un volo diretto negli Usa e condividere le proprie informazioni per il tracciamento dei contatti.

Agli stranieri non vaccinati sarà vietato l’ingresso nel Paese, mentre gli americani non vaccinati avranno bisogno di un test Covid-19 negativo per viaggiare.

Plauso delle compagnie aeree, duramente colpite dalla crisi del coronavirus. I voli transatlantici tra gli Stati Uniti e l’Europa rappresentano una parte molto redditizia del mercato dell’aviazione globale.

La recente apertura anche ai vaccinati con doppia dose di Astrazeneca – non utilizzato negli Stati Uniti – permette a milioni di persone di riprendere i viaggi nel Paese.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli