Universal Resorts, le Maldive dei pionieri tra lusso e relax

27 giugno 07:00 2018 Stampa questo articolo

Il nome Universal Resorts suonerà familiare a molti del settore, ma pochi ricorderanno che è stato, in tempi non sospetti, pioniere nello sviluppo del turismo alle Maldive. Il primo resort in questo angolo di paradiso sull’Oceano Indiano fu infatti Kurumba Maldives, aperto nel 1972. Oggi è ancora uno dei fiori all’occhiello del Gruppo.

Altro gioiello è il Kuramathi Maldives, che non finisce di stupire anche i più affezionati repeater per le continue migliorie a strutture e servizi. Nel 2016 metà delle camere dell’isola sono state completamente ricostruite secondo un design minimalista e contemporaneo e nel rispetto dell’ambiente circostante. Sull’isola esiste anche un biocenter d’avanguardia che promuove quotidianamente il rispetto della barriera corallina e della sua fauna, diffondendo un nuovo concept di turismo ecosostenibile. Kuramathi, che nell’immaginario collettivo è associata alla sua vegetazione lussureggiante, è davvero un’isola verde ma senza nulla togliere all’alto livello dei servizi!

Di mille sfumature di azzurro invece sono i colori della laguna in cui è immersa Velassaru Maldives, rinomata per la sua cucina internazionale di grido. I suoi cinque ristoranti hanno raggiunto il loro splendore sotto la sapiente guida dell’executive chef Carlos Exprua e le esperienze culinarie spaziano dalla cucina giapponese a quella messicana. A soli 25 minuti di barca da Malé, Velassaru offre anche la comodità di potersi sdraiare al sole in un giro di orologio dall’arrivo.

Nell’atollo di Ari Sud, si trova Maafushivaru Maldives. Vicino a uno dei pochi punti dove è possibile avvistare gli immensi squali balena, il resort vanta anche l’isola gemella di Lonubu. Qui i clienti potranno rilassarsi durante la giornata oppure godersi una cena o una notte romantica alla Robinson Crusoe, per ammirare con il solo rumore della risacca il cielo stellato.

L’ultima aggiunta al Gruppo è lo strepitoso Dhigali Maldives, situato nell’atollo di Raa, e con una delle Spa più grandi del Paese. Piace alle giovani coppie ma anche alle famiglie, che possono beneficiare dell’attrezzatissimo Kids Club a cui mamma e papa possono affidare i propri bambini per tutta la giornata o anche solo per il tempo di un massaggio.

Per le coppie in cerca di una fuga romantica in un paradiso di privacy e lusso c’è anche Kandolhu Maldives. Con sole 30 camere, potremmo definirla l’isola con il più alto numero di ristoranti gourmand pro capite. Per scoprirne i menù e la vasta scelta culinaria c’è un solo modo: provarli tutti prenotando in Ultimate Inclusion. Ma ricordatevi di prenotare con largo anticipo: per Kandolhu il sold out è la regola.

Infine, per soggiorni di lusso a pochi passi dalle luci e dalla vita della capitale affidatevi a Kurumba Maldives: da più di 40 anni non smette mai di stupire i suoi clienti grazie a un servizio impeccabile e ai suoi 8 ristoranti. Non dimenticatevi di trovare anche il tempo per un massaggio alla Spa, insignita ogni anno di numerosi premi internazionali per i suoi trattamenti che combinano relax e tradizione maldiviana.
www.gatewaytravelcollections.com

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore