United, maxi joint venture con Azul, Avianca e Copa

United, maxi joint venture con Azul, Avianca e Copa
29 Ottobre 11:22 2019 Stampa questo articolo

Una mega alleanza tra United, Azul, Avianca e Copa per contrastare l’avanzata di Delta Air Lines sul mercato latinoamericano e ridisegnare la mappa dei voli tra Nord e Sud America (e non solo). «Lavorare insieme ci darebbe la possibilità di diventare la prima scelta in tutta l’America Latina», ha detto negli scorsi giorni in un incontro con i giornalisti Andrew Nocella, coo di United Airlines, facendo riferimento ai colloqui in corso tra il vettore americano e Azul.

L’obiettivo è quello di estendere alla compagnia privata brasiliana, la joint venture già annunciata lo scorso novembre tra United, la colombiana Avianca Holdings e la panamense Copa Airlines, la cui costituzione è attualmente sottoposta all’approvazione da parte delle competenti autorità antitrust.

Con l’ingresso di Azul, infatti, entrerebbe a far parte della partnership anche il redditizio mercato brasiliano, dal momento che proprio la compagnia privata brasiliana che opera anche voli sull’Europa dispone, in Brasile, del network più esteso sul mercato domestico con più di 100 destinazioni servite.

Le dichiarazioni di Nocella arrivano dopo che, un mese fa, Delta Air Lines ha deciso di investire la cifra monstre di 1,9 miliardi di dollari per rilevare il 20% di Latam Airlines, facendo così della nuova joint venture la numero uno in America Latina.

Una mossa, che non solo ha fatto ipotizzare al numero uno di Qatar Airways, Akbar Al Baker, di poter aumentare la propria partecipazione all’interno della stessa Latam (il vettore mediorientale ne detiene già una quota intorno al 10%), ma che ha messo la parola fine alla partnership che Delta aveva stretto con Gol, compagnia low cost e secondo vettore brasiliano per importanza.

Con la conseguenza che a partecipare alla partita dei voli tra Nord e Sud America, adesso è entrata anche la terza “big” a stelle e strisce, American Airlines, impegnata dallo scorso 26 settembre a negoziare una joint venture proprio con Gol.

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli