Unconventional Brussels, brindisi ai successi del turismo belga

Unconventional Brussels, brindisi ai successi del turismo belga
02 Ottobre 07:00 2019 Stampa questo articolo

Una serata speciale per festeggiare i dati positivi e celebrare l’anima vivace e divertente di Brussels. A Milano si è tenuta l’Unconventional Brussels, una festa organizzata da Visit Brussels, l’Ufficio del Turismo di Bruxelles, al quale sono stati invitati oltre 70 adv e 50 giornalisti delle testate viaggi e trade per brindare ai successi degli arrivi e assaggiare squisite specialità del Belgio, dalla birra artigianale all’ inconfondibile cioccolata d’autore.

«Siamo davvero molto soddisfatti delle performance del mercato italiano che registra tassi di crescita a doppia cifra, considerando che non tengono nemmeno conto dei mesi estivi, nei quali abbiamo registrato un’ulteriore impennata di arrivi», ha dichiarato Ursula Jone Gandini, responsabile Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles, che ha prosegue ricordando che: «il numero di turisti italiani è in continua crescita e i dati relativi al segmento leisure nei primi 5 mesi del 2019 (gennaio/maggio) segnano un incremento del 14% d’arrivi, abbinato ad un +16% di pernottamenti: ciò colloca l’Italia al quarto posto nel mondo per tasso di crescita, preceduta solo da Giappone, Stati Uniti e Russia».

Anche nel turismo congressuale, il mercato italiano scala ulteriormente la classifica, collocandosi al terzo posto per tasso di crescita sia nel numero di arrivi che di pernottamenti, preceduto solo da Giappone e Russia. Questo significa che «abbiamo lavorato bene sulla comunicazione, puntando sulla versatilità della città che si rivolge a un pubblico vasto, ma anche sulla formazione del trade, che ci ha permesso di raggiungere ottimi risultati, sia in termini di viaggi individuali che di gruppo, promuovendo la capitale per weekend e city-break in tutto l’anno», conclude la responsabile.

Fra le novità interessanti della città va citata certamente una nuova inaugurazione che interesserà gli appassionati d’arte. Il Museo Magritte di Bruxelles infatti celebra il suo decimo anniversario con la mostra-evento Dalí & Magritte, che resterà aperta al pubblico dall’11 novembre 2019 al 9 febbraio 2020. L’esposizione sarà allestita presso la sede del Museo delle Belle Arti di Bruxelles (adiacente al Museo Magritte) e curata dal suo direttore Michel Draguet e dedicata al rapporto e le influenze nelle opere dei due artisti surrealisti. La rassegna raccoglie più di 80 opere tra dipinti, fotografie, sculture, filmati e disegni provenienti da oltre 40 musei, gallerie e collezioni private di tutto il mondo: Italia compresa. Alla realizzazione, hanno infatti partecipato la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto e il Museo del Territorio Biellese di Biella.

L'Autore

Valentina Castellano Chiodo
Valentina Castellano Chiodo

Guarda altri articoli