Umbria e Sicilia, decollano partnership e voli per il turismo domestico

Umbria e Sicilia, decollano partnership e voli per il turismo domestico
20 Ottobre 07:00 2020 Stampa questo articolo

Umbria al centro dell’Italia, sia fisicamente sia nel contesto turistico, tanto che la Regione è stata una delle protagoniste principali durante l’ultima edizione di Ttg Travel Experience. Protagonismo rilanciato da una partnership insolita nata tra Umbria e Sicilia, un’occasione di connubio e di marketing nata grazie ai nuovi voli di Ryanair che collegano Catania e Palermo con l’aeroporto di Perugia per tutto l’inverno 2021.

All’incontro di Rimini hanno partecipato gli assessori al Turismo della regione Umbria, Paola Acabit Urbani, e il suol omologo siciliano, Manlio Messina, insieme ad Umberto Solimeno, direttore dell’aeroporto San Francesco d’Assisi di Perugia. Raddoppiata quindi la rotta Catania-Perugia, che ora prevede due voli a settimana, la vera novità è il collegamento Palermo-Perugia a partire dal 27 ottobre sempre con frequenza bisettimanale.

L’impegno di Ryanair con questi collegamenti «non è solo una spinta rispetto al valore turistico di entrambe le Regioni, ma è anche una opportunità per la ripresa economica e lo sviluppo di nuovi commerci», ha sottolineato in collegamento video da Dublino l’head of sales&marketing & international comms di Ryanair, Chiara Ravara.

«Tra i nostri obiettivi c’è quello di assicurare maggiori collegamenti tra la Sicilia e il resto del Paese – ha detto l’assessore del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, Manlio Messina – L’annuncio della tratta da Palermo a Perugia di Ryanair e l’estensione del Catania-Perugia all’inverno prossimo sono buone notizie. Non dimentichiamo, inoltre, che il turismo domestico ha salvato la stagione estiva. Umbria e Sicilia sono diversissime, ma hanno alcune cose in comune, tra cui le manifestazioni per il jazz che sono famose in entrambi i territori».

Per l’assessore umbro Paola Acabit Urbani «il turismo per la nostra Regione è vitale e il nuovo volo è un elemento chiave per un rapido ritorno alla normalità. L’Umbria è un luogo ideale dove trascorrere delle giornate tra cultura, tradizioni, benessere e buon cibo, ma anche nella spiritualità».

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore. Specializzato in trasporto aereo, network di agenzie di viaggi, tecnologia, estero, economia e fiere internazionali.

Guarda altri articoli