Turkish saluta Atatürk. Operativo il nuovo Istanbul Airport

08 aprile 12:50 2019 Stampa questo articolo

È iniziata alle ore 3 di notte del 5 aprile l’ultima fase di spostamento delle operazioni di Turkish Airlines verso l’Istanbul Airport, il nuovissimo terzo hub della capitale turca e nuova casa della compagnia di bandiera.

Un’operazione così grande – durata 45 ore in totale e conclusasi alla mezzanotte di sabato 6 aprile – che sia l’Istanbul Airport sia l’aeroporto Atatürk sono rimasti chiusi per tutti i voli passeggeri per un periodo di 12 ore. Dopo la riapertura al traffico, il numero di voli Turkish Airlines dall’Istanbul Airport è stato gradualmente incrementato secondo una pianificazione prestabilita.

«È stata la più grande operazione di trasferimento nella storia dell’aviazione – ha detto İlker Aycı, chairman del board ed executive committee di Turkish Airlines – Così ampia che, durante lo spostamento dall’aeroporto Atatürk i materiali che trasferiremo verso l’Istanbul Airport, la nostra nuova casa, coprirebbero la superficie di 33 campi di calcio. Al completamento di questa grande operazione, seguita con attenzione non solo dal nostro Paese, ma anche a livello globale, continueremo ad accogliere gli ospiti provenienti da tutto il mondo offrendo loro il servizio unico che contraddistingue Turkish Airlines e molte nuove opportunità grazie allo spostamento nel nuovo hub».

Durante il cosiddetto “grande trasferimento”, sono state trasportate dall’aeroporto di Atatürk verso l’Istanbul Airport circa 47.300 tonnellate di attrezzature dai mezzi per il traino degli aerei dal peso di 44 tonnellate alle apparecchiature estremamente sofisticate, oltre 10 mila pezzi di attrezzatura equivalenti a un carico di 5 mila camion articolati. La distanza percorsa dai tir che per 45 ore trasporteranno questo carico è calcolata in 400 mila chilometri, 10 volte il diametro della Terra. Inoltre, oltre 1.800 persone hanno lavorato a questa grande operazione.

Intanto, la compagnia aerea fa saper che i codici aeroportuali saranno riassegnati. In seguito al grande trasferimento il codice IST dell’aeroporto di Atatürk, verrà attribuito all’Istanbul Airport, mentre l’aeroporto di Atatürk, che ospiterà voli cargo e voli esclusivi per passeggeri vip, utilizzerà il codice ISL.

L’ultimo volo operato da Turkish Airlines dall’aeroporto di Atatürk, dopo 86 anni, è stato il TK54 per Singapore, decollato alle 2 di notte del 6 aprile con a bordo 319 passeggeri e 18 membri della crew.

L'Autore