Turisti cinesi, la fotografia di Alipay sulla spesa in Italia

Turisti cinesi, la fotografia di Alipay sulla spesa in Italia
05 Settembre 14:00 2018 Stampa questo articolo

Per l’estate 2018 i cinesi hanno scelto l’Europa e soprattutto l’Italia. Secondo i dati di Alipay, piattaforma di pagamento mobile gestita da Ant Financial Services Group, il nostro Paese in particolare ha registrato una crescita media di spesa dell’87% rispetto al 2017, anno di arrivo in Italia del gigante cinese.

Ecco alcuni dati raccolti in base alle transazioni Alipay: a livello globale la spesa media per utente è cresciuta del 43% passando da 2.955 renminbi (rmb), cioè circa 375 euro, contro i 2.073 rmb, circa 260 euro, dello scorso anno; l’Italia è quarta al mondo per livelli di spesa da parte dei consumatori cinesi – dopo Francia, Corea del Sud e Danimarca – con un importo medio di 7363 rmb (930 euro) calcolato nel periodo 1 luglio-31 agosto 2018.

Inoltre, segnala Alipay, il numero totale delle transazioni da parte dei consumatori cinesi in Italia è cresciuto del 188% dal 2017 permettendogli di guadagnare nella classifica mondiale dei paesi dove Alipay è presente il quarto posto nella spesa media per utente e il 17° posto per numero totale di transazioni. Nella classifica dei 10 paesi con la spesa più alta l’Europa ha un posto di rilievo con una presenza di oltre il 50%

«Viaggiare all’estero, in particolare in Europa, è uno dei maggiori desideri della popolazione cinese, soprattutto delle nuove generazioni – commenta Pietro Candela, responsabile Alipay per il mercato italiano – In particolare, in Italia la maggioranza dei turisti cinesi dichiara che lo shopping con Alipay è un’occasione irripetibile per comprare avvantaggiandosi di un ottimo tasso di cambio e per arricchire la propria esperienza di viaggio. Per i merchant e brand è un’opportunità per accogliere facilmente i cinesi, dando loro l’opportunità di trovare negozio e prodotti preferiti e di pagare come a casa via mobile, avviando una relazione anche dopo il ritorno in Cina».

L’indagine Alipay mette in evidenza che i turisti cinesi che hanno contribuito maggiormente agli elevati livelli di spesa sono i nati negli anni ’90 (19-28 anni). Quest’estate la piattaforma ha gestito circa due volte e mezzo in più le transazioni all’estero nei negozi rispetto alla scorsa estate. L’Asia continua a dominare la top 10 in termini di transazioni estive all’estero (in prima posizione Hong Kong seguita dalla Thailandia e dalla Corea del Sud). Il numero delle transazioni Alipay in Russia è aumentato di oltre il 5000% perché i viaggiatori cinesi sono accorsi per assistere alla Coppa del Mondo. I paesi nel Nord Europa (come Danimarca, Norvegia, Svezia, Lussemburgo e Svizzera) hanno registrato una crescita dei volumi nelle transazioni tramite Alipay a doppia cifra.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore