Turismo senza regole: affondo di Sangalli

Turismo senza regole: affondo di Sangalli
06 giugno 11:54 2019 Stampa questo articolo

«Migliaia di imprese turistiche vengono stritolate da una concorrenza che opera totalmente senza regole. È un danno irreparabile per tutto il sistema». Lo ha detto il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, nel suo discorso all’assemblea generale ospitata dall’Auditorium della Conciliazione a Roma.

Per il numero uno della confederazione, di cui fanno parte le associazioni di categoria Fiavet e Fto, «resta, poi, aperto il tema principale: quello della visione complessiva per il turismo. Una visione che integri, ad esempio, gli stessi asset delle imprese culturali e creative, che non a caso hanno trovato nuovi spazi di rappresentanza in Confcommercio».

«Certo – prosegue Sangalli – c’è il nodo della frammentazione delle competenze in ambito turistico tra Stato e Regioni e la necessità di fare sistema. Ma, intanto, va messa in campo una strategia “a regole vigenti”. Farlo è possibile: ripartendo dal Piano Strategico di Sviluppo del turismo per il periodo 2017-2022».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore