Turismo responsabile, Thailandia top destination per il lungo raggio

Turismo responsabile, Thailandia top destination per il lungo raggio
29 Gennaio 07:00 2021 Stampa questo articolo

Tourism Authority of Thailand (Tat) insieme ai suoi uffici in Europa, Africa, Medio Oriente e America ha dato vita ad una serie di iniziative e attività per mantere la Thailandia fra le destinazioni leader nel segmento lungo raggio grazie allo sviluppo di nuove strategie basate sul concetto di New Normal, quella nuova normalità con cui tutti dovremo fare i conti nel periodo post Covid.

Uno dei primi passi in questo senso è rappresentato dal recente Responsible Tourism Webinar Presentation che ha coinvolto tutto gli uffici Tat in Europa, Africa e Medio Oriente. Il 13-14 gennaio scorsi si sono tenuti due appuntamenti con focus su sei nuovi itinerari turistici responsabili: Krabi-Trang, Kanchanaburi-Samut Songkhram, Nakhon Si Thammarat-Phatthalung, Mae Hong Son-Chiang Mai, Nan-Chiang Rai e Chanthaburi-Trat.

Il webinar è parte del progetto, attualmente in corso, Rt in Action for the New Normal Travellers volto a formare i responsabili marketing Tat e i rappresentanti di otto uffici, che coprono 18 mercati, nella promozione di opportunità turistiche responsabili in Thailandia. Gli uffici Tat in Europa, Africa e Medio Oriente hanno inoltre promosso in modo proattivo una vasta gamma di attività e iniziative nei rispettivi mercati.

L’ufficio romano di Tourism Authority of Thailand ha organizzato per il mercato turco, in collaborazione con il ristorante Pera Thai e alcuni travel blogger, la campagna online Dreaming Thailand New Year che si è tenuta dal 2 dicembre 2020 al 4 gennaio 2021. Chiunque sia stato in Thailandia è stato invitato a condividere le proprie esperienze per immagini utilizzando l’hashtag #taylanddiozledik (traduzione: ci manca la Thailandia) e a taggare tramite Facebook e Instagram tutti gli amici mai stati nel paese del sorriso.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore