Turismo e legalità: Aitr avvia un gruppo di lavoro

Turismo e legalità: Aitr avvia un gruppo di lavoro
29 Giugno 07:00 2017 Stampa questo articolo

Rispettare le norme amministrative, fiscali, del lavoro e tutte le leggi che riguardano la tutela dell’ambiente; contrastare la criminalità che molto spesso si nasconde nelle attività turistiche; offrire ai giovani opportunità di lavoro onesto e pulito soprattutto nelle regioni dove purtroppo molto spesso ci sono disoccupazione, abbandono scolastico, tendenze all’emigrazione.

Per questo l’Associazione Italiana Turismo Responsabile (Aitr) ha costituito nei giorni scorsi, in occasione della propria assemblea annuale, un gruppo di lavoro permanente sui temi della legalità, che sarà guidato dalla vice presidente Rossana Messina, che in Aitr rappresenta l’Arci.

Non a caso l’assemblea si è tenuta nell’ostello di Locri, confiscato alla ‘ndrangheta e oggi gestito dal Consorzio Goel, guidato da Vincenzo Linarello, da anni impegnato nella Locride e in generale in Calabria, in una grande azione civile, sociale e culturale per contrastare la criminalità organizzata e offrire ai giovani e alle imprese locali opportunità di lavoro, di sviluppo, di relazioni esterne, di collaborazione con tutti coloro che credono nella bellezza e nell’attrattività delle terre calabresi, ricche di storia, di monumenti, di cultura, di natura, di prodotti agroalimentari anche rari, tipici e di alta qualità.

All’assemblea hanno preso parte anche il sindaco di Locri Giovanni Calabrese, il vescovo di Locri e Gerace Francesco Oliva, il presidente dell’Arci Calabria Filippo Sestito, la presidente di Legacoop Calabria Angela Robbe.

Durante l’assemblea, è stato sottolineato l’impegno dell’Aitr sui temi etici, sulla sostenibilità ambientale, sociale, economica  e culturale, sul rispetto dei territori e delle popolazioni che si visitano durante i viaggi. Tra le iniziative la campagne di educazione al viaggio #viaggiaresponsabile, indirizzata alle adv, organizzata in partnership con L’Agenzia di Viaggi Magazine.

Linarello, da parte sua, ha ricordato l’impegno del consorzio Goel, che prosegue nonostante minacce e intimidazioni continue, e che testimonia con le sue attività in agricoltura, turismo, abbigliamento, servizi sociali che è possibile dar vita ovunque a una sana imprenditoria capace di avere successo sul mercato e di remunerare in modo giusto fornitori e dipendenti.

La Locride è una terra meravigliosa, la gente è accogliente e generosa, il clima è invidiabile, la cucina estremamente ricca, varia, abbondante. La Locride, e in generale la Calabria, meritano grandi risultati nel turismo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Maurizio Davolio
Maurizio Davolio

Presidente Aitr - Associazione Italiana Turismo Responsabile

Guarda altri articoli