Turismo accessibile e inclusivo: nuovi incentivi per Regioni e startup

Turismo accessibile e inclusivo: nuovi incentivi per Regioni e startup
19 Gennaio 11:42 2022 Stampa questo articolo

Favorire e supportare lo sviluppo del turismo accessibile e inclusivo, per consentire la presenza di turisti con disabilità e dei loro familiari, nonché la realizzazione di infrastrutture e l’organizzazione di servizi accessibili, anche attraverso l’attivazione di tirocini lavorativi per persone con disabilità.

Sono gli obiettivi dell’avviso pubblico per il finanziamento di progetti per il turismo accessibile e inclusivo con una dotazione di 30 milioni di euro, pubblicato nei giorni scorsi dall’ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità della Presidenza del consiglio dei ministri.

L’accesso agli incentivi è previsto per tutte le Regioni, province autonome e co-partner che potranno essere enti pubblici e startup del Terzo Settore, e scatterà dopo la apposita presentazione di proposte progettuali entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del bando.

Ogni progetto può essere finanziato nella misura massima di 2 milioni di euro per le proposte presentate da enti territoriali con popolazione superiore a 5 milioni di abitanti; di 1,6 milioni di euro per enti con popolazione inferiore a 5 milioni e superiore a 3 milioni di abitanti; di 1,2 milioni di euro per enti con popolazione inferiore a 3 milioni di abitanti.

Ogni proposta dovrà indicare il cronoprogramma delle attività progettuali che devono concludersi entro 18 mesi. I progetti, da sviluppare negli ambiti del turismo balneare, lacustre e montano, possono riguardare la realizzazione di spiagge attrezzate, trasporti e strutture ricettive attrezzati, itinerari e percorsi turistici, segnaletica e altre forme di rimozione di barriere alla comunicazione per persone con disabilità sensoriali.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore