Tu sì, tu no: Venezia si prepara a fare la conta dei turisti

by Giulia Di Camillo | 14 Luglio 2017 12:59

A Venezia, in Piazza San Marco, entro fine 2017 ci si pone l’obiettivo di una sperimentazione del sistema di prenotazione degli accessi. Non un numero chiuso[1], ha detto Paola Mar, assessore al turismo della città veneta, ma «accessi controllati».

È proprio questo uno dei temi più caldi toccati nel Progetto di governance territoriale del turismo a Venezia, nato dopo un confronto con le diverse realtà cittadine e che – come riportato dal Messaggero.it – potrebbe segnare una vera rivoluzione nel rapporto esistente tra il centro storico lagunare e il turismo.

Si tratta di un progetto che definisce una serie di linee guida riguardo all’utilizzo della tecnologia – come ad esempio i sistemi conta persone o di prenotazione online in accordo con le strutture ricettive – e che mira anche ad avviare una campagna di comunicazione su più fronti, cercando di sensibilizzare il turista sulla particolarità e il decoro della città lagunare.

Nel documento, inoltre, è inserita anche la tematica relativa alla tutela della residenza, agli interventi per il superamento delle barriere architettoniche o ad iniziative come la revisione delle modalità di riscossione dell’imposta di soggiorno.

Sul fronte gestione c’è invece l’istituzione di una unica regia per un monitoraggio continuo dei flussi turistici.

 

Endnotes:
  1. Non un numero chiuso: https://www.lagenziadiviaggi.it/lassurda-tentazione-di-dire-go-home/

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/tu-si-tu-no-venezia-si-prepara-la-conta-dei-turisti/