Trenitalia, over commission per le agenzie

Trenitalia, over commission per le agenzie
13 febbraio 12:30 2019 Stampa questo articolo

Provvigioni extra per le agenzie di viaggi “virtuose”. È il piatto forte della nuova campagna d’incentivazione di Trenitalia per le adv presentata in Bit. Un piano che prevede, per le vendite di treni Frecce, una over del 10% su vendite incrementali delle tariffe base e una over del 6% per le altre tariffe, oltre al raddoppio dei punti CartaFreccia per i clienti delle agenzie. La campagna è valida fino al 31 marzo prossimo e riguarda i viaggi sui treni ad Alta Velocità fino al 14 aprile.

La promozione rivolta alle agenzie di viaggi comprende anche un extra incentivo sulle vendite dei Pass Interrail del +2% (da aggiungere all’8% della remunerazione-base), al raggiungimento degli obiettivi individuali delle agenzie per le vendite dal 1° marzo al 31 agosto di quest’anno.

Infine, per i titolari d’agenzia, Trenitalia offre un super sconto del 60% per acquisti di treni a/r nel weekend in Business, Executive e Prima fino al 24 marzo, esteso anche all’accompagnatore.

Un carnet di incentivi per evidenziare il valore aggiunto delle 6.700 agenzie di viaggi italiane che lo scorso anno si sono distinte per un movimento di oltre 14 milioni di clienti che hanno acquistato uin biglietto Trenitalia.

Ma si tratta anche di un forte stimolo «per sostenere la strategia di Trenitalia rivolta al leisure – come ha sottolineato Serafino Lo Piano, responsabile divisione passeggeri nazionali e internazionali di Trenitalia – cresciuto a dismisura sia sull’Alta Velocità, che sui treni regionali. Proprio sui servizi locali, dove il Gruppo Fs ha investito in termini di arricchimento e qualificazione della flotta con 102 nuovi treni,  il traffico leisure ha raggiunto uno share del 29% con una progressiva crescita in pochi anni del +8%».

La vocazione di Trenitalia nel suo ruolo di promoter del nostro incoming è rafforzata dall’offerta charter sull’Alta Velocità, che può diventare un business interessante per le stesse agenzie di viaggi (purché il numero di partecipanti non sia al di sotto delle 300 persone). In particolare eventi, viaggi-incentive e corporate sono le aree di mercato che le adv possono presidiare per condividere con Trenitalia operazioni ad alta remuneratività in termini di regimi commissionali.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli