Trenitalia nel mondo, Lo Piano: «Vendite all’estero a +77%»

11 novembre 13:22 2019 Stampa questo articolo

Trenitalia piace sempre di più alle agenzie di viaggi. In Italia e all’estero. «La vendite attraverso la distribuzione tradizionale sono in costante crescita, a cominciare dal nostro Paese dove sono circa 6.600 i punti vendita che ci scelgono», ha detto Serafino Lo Piano, responsabile sales long haul di Trenitalia, nel corso di un evento organizzato a margine del Wtm di Londra.

«Le agenzie incominciano a proporre il treno come mezzo di trasporto all’interno di pacchetti turistici destinati a famiglie, senior e viaggiatori in generale». Merito, sottolinea il manager, della continua espansione del network delle Frecce, a cominciare dai collegamenti introdotti durante l’estate che hanno permesso, tra le altre, di vedere collegate in modo veloce destinazioni come il Cilento, o Bolzano (da Roma) o ancora l’Adriatica. «Per questo motivo, è in aumento la percentuale di passeggeri leisure che salgono a bordo di un Frecciarossa (adesso siamo al 33%). Anche se il recente potenziamento di un hub come Rogoredo Fs ha permesso di dare un’ulteriore spinta alla componente business travel».

Da fine giugno, poi, è stato introdotto il Trenitalia Pass, un prodotto all inclusive dedicato ai mercati stranieri (con tariffe scontate per giovani e senior, e gratuità per i bambini), che però «anche le agenzie italiane possono vendere sul suolo tricolore ai turisti stranieri».

Ma la serata londinese è stata soprattutto l’occasione per celebrare i 10 anni di attività del Frecciarossa, alla presenza dei 170 partner più importanti di Trenitalia provenienti da tutto il mondo. «Le vendite all’estero sono aumentate del 77% rispetto a dieci anni prima. Ma solo nel 2019, stiamo registrando una crescita di oltre il 24%, con una punta a ottobre del 44% in termini di passeggeri», ha proseguito Lo Piano sottolineando come i prodotti più venduti oltreconfine (in primo piano, il mercato tedesco, seguito dal Nordamerica, mentre è in forte crescita anche l’incoming dalla Cina) siano quelli relativi a Frecciarossa e treni regionali. «In Italia, le tre tratte italiane più vendute sono la Firenze-Roma, la Firenze-Venezia e la Napoli-Roma, a dimostrazione che il nostro network incomincia a interessare gli stranieri anche al sud Italia».

Per i prossimi mes,i poi, è quasi pronta per essere annunciata una partnership tra Trenitalia e Enit. Obiettivo: promuovere le attrattive del Belpaese, in sinergia con un mezzo di trasporto come il treno. «Stiamo iniziando a lavorare insieme, si devono creare delle sinergie tra due aziende che fanno turismo, e già sono impegnate in modo diverso sui mercati esteri».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli