Trenitalia avanza sui regionali: ecco il primo customer care d’Europa

Trenitalia avanza sui regionali: ecco il primo customer care d’Europa
16 Novembre 14:11 2018 Stampa questo articolo

È nato in Italia il primo servizio di customer care d’Europa dedicato in esclusiva a chi viaggia a bordo dei treni regionali. Lo ha presentato Trenitalia – azienda partecipata al 100% da Ferrovie dello Stato Italiane – nello spazio conferenze della Stazione Termini a Roma, come parte del nuovo progetto di assistenza e sicurezza regionale, già operativo in tutto il Paese nelle principali stazioni e su circa 100mila convogli.

«Appena arrivato ho chiesto di essere più vicini alle persone che viaggiano con noi sui regionali e maggiormente attenti ai loro bisogni, soprattutto nelle ore di punta», ha dichiarato Gianfranco Battisti, amministratore delegato di Fs da circa tre mesi, che ha raccolto il testimone di Renato Mazzoncini. «Oggi diamo il via a qualcosa di profondamente innovativo mai realizzato fino ad ora, un cambio di passo che tocca l’86% del nostro traffico, circa 540 milioni di viaggi all’anno: se oggi sono 520 le risorse messe in campo per lavorare e dare il massimo apporto a questo nuovo servizio, entro inizio 2019 arriveremo a mille assunti».

Il tutto, possibile con il contributo di Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha aggiunto: «C’è ancora tanto da fare, ma apprezzo molto l’impegno dei nuovi vertici aziendali di Ferrovie dello Stato che da subito hanno messo il trasporto regionale al centro della nuova mission del Gruppo. Così come è sempre alto il focus sul sud Italia. Da maggio 2019, poi, arriveranno i nuovi treni regionali Rock e Pop per i pendolari, un’altro segno di concretezza aziendale da parte di Fs».

Fresco fresco di lancio, il servizio di assistenza e sicurezza regionale prevede 36 desk informativi in 34 stazioni, customer care a terra con accoglienza al binario, in treno e presso le biglietterie; inoltre, call center e chat gratuiti e, infine, un grosso apporto digitale grazie all’App Trenitalia. Quest’ultima – gli investimenti dell’azienda italiana di trasporto ferroviario in tecnologia si aggirano sui 4 miliardi – permetterà a ogni persona lo smartcaring per essere informato in real time sui treni scelti per viaggiare in due modalità.

L'Autore

Giulia Di Camillo
Giulia Di Camillo

Guarda altri articoli