Il travel 4.0 di scena all’Itb di Berlino

22 febbraio 11:56 2017 Stampa questo articolo

Tutto pronto nell’area di 160mila mq della Messe Berlin che dall’8 al 12 marzo ospiterà la 51ª edizione di Itb. Oltre 10mila espositori provenienti da 187 Paesi (sette in più rispetto al 2016), circa 26mila visitatori e 120mila professionisti attesi per finalizzare contratti in grado di generare un giro d’affari che per quest’anno sarà di 7 miliardi di euro (rispetto ai 6,6 miliardi dello scorso anno).

Al di là delle cifre, l’edizione 2017 della fiera B2B sarà dedicata al turismo 4.0, tendenza all’automazione industriale. Il Paese ospite d’onore sarà il Botswana, una delle destinazioni turistiche emergenti dell’Africa, nonché meta per i turisti responsabili. La manifestazione inoltre metterà in scena le nuove frontiere dell’industria del viaggio organizzato, dalle applicazioni tecnologiche, ospitate in due padiglioni eTravel, ai nuovi trend, ma anche ai fenomeni in forte espansione come il turismo medico al quale gli organizzatori di Itb hanno riservato, quest’anno, un padiglione ad hoc.

E tra convegni e seminari previsti, uno dei momenti più attesi sarà la presentazione del World Travel Trends Report di Ipk International che svelerà le previsioni sul mercato turistico mondiale, in particolare sul perdurante boom dei viaggi nell’Asia; la crisi prolungata in Brasile; gli effetti della “rivoluzione Airbnb”; il terrorismo e l’incognita del mercato statunitense sotto l’effetto Trump.

Ma l’Itb di Berlino è anche l’occasione per l’incoming italiano di rivolgersi al suo principale mercato di riferimento, quello tedesco, che conta 11 milioni di arrivi, 54 milioni di pernottamenti e una spesa complessiva di 5,6 miliardi di euro, particolarmente rivitalizzato negli ultimi cinque anni dal turismo individuale, che implica per l’industria italiana maggiore impegno nell’arricchimento dell’offerta, sempre più rivolta al turismo esperenziale, in particolare enogastronomia e natura.

E tra le regioni con più chance di acquisire quote-mercato ci sono Puglia e Sicilia, riscoperte di recente dal viaggiatore tedesco.

Quest’anno ci sarà anche un intero padiglione (il 4.1) dedicato ai viaggi di studio e alle vacanze dei giovani. In questo spazio verranno fornite informazioni sui nuovi corsi di lingua all’estero e sui viaggi estivi degli under 21 con la partecipazione di tour operator, associazioni turistiche e organizzazioni specializzate che presenteranno le innovazioni nel segmento della ricettività youth.

In programma anche un forum sui principali trend di viaggio e di destinazioni per questo target, e un incontro sull’evoluzione delle gite scolastiche, oltre che una panoramica sui trend.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli