Trasporto aereo, oltre 4 miliardi di passeggeri globali

Trasporto aereo,  oltre 4 miliardi di passeggeri globali
26 Gennaio 07:00 2018 Stampa questo articolo

L’aereo come modalità di spostamento più utilizzata nei viaggi di piacere. È quanto risulta dal monitoraggio dell’Icao, l’Organizzazione internazionale dell’Aviazione Civile, sul traffico aereo commerciale negli ultimi due anni dal quale emerge che sono stati 4,1 miliardi i passeggeri, +7,1%, nell’anno appena concluso. Oltre la metà degli 1,2 miliardi di turisti che hanno varcato i propri confini nazionali lo scorso anno ha viaggiato in aereo e che il trasporto aereo rappresenta oggi circa il 35% del commercio mondiale. Inoltre più del 90% dell’e commerce internazionale Business to Consumer viaggia in aereo.

I passeggeri sui voli di aviazione commerciale, espressi in termini di Rpk (revenue passenger-kilometres), sono cresciuti dell’8% nel 2017, quindi in miglioramento rispetto al +7,8% registrato nel 2016. Tutte le regioni hanno registrato numeri in miglioramento rispetto, con l’eccezione di un rallentamento in Medio Oriente, che rappresenta il 14% del mercato globale dell’aviazione e registra nel 2017 un +6,9% in significativa diminuzione rispetto al +11,8% del 2016, dovuto a una combinazione di vari fattori, tra cui la competitività tra gli hub e maggiori collegamenti diretti, il basso costo del petrolio e l’impatto del dollaro forte. L’Europa, con il 37% di Rpk mondiali, rimane il principale mercato internazionale con una crescita dell’8,1% supportata dal miglioramento delle condizioni economiche generali. L’Asia Pacifico rappresenta il secondo mercato globale (29%), ed è caratterizzata dalla seconda crescita tra tutte le aree geografiche (+9,6%). Il Nord America rappresenta il 13% del mercato e, pur presentando un miglioramento rispetto all’anno precedente, risulta la regione con la crescita più lenta, +4,9%. L’America Latina rappresenta il 4% del mercato globale e riporta la crescita maggiore tra le diverse regioni, +10%. Il mercato più piccolo è quello rappresentato dall’Africa, 3% dei trasporti globali, in crescita leggermente maggiore rispetto a quanto avvenuto nel 2016 (+7,6%).

Per quanto riguarda il traffico domestico, il settore risulta in crescita nel 2017 del 7%, quindi in miglioramento rispetto al +6,7% registrato nel 2016. Grazie alla forte domanda registrata in India e Cina, specialmente la prima che registra oltre il 20% di crescita, la regione Asia-Pacifico risulta in crescita del 10,6% mentre il Nord America vede la crescita in rallentamento (3,8%) rispetto all’anno precedente. Si tratta delle due regioni che rappresentano i maggiori mercati per gli spostamenti interni, circa il 41% totale dei collegamenti domestici a livello globale.

Ma il fenomeno più interessante si riconferma quello delle low cost che sono cresciute costantemente a un ritmo più veloce rispetto alla crescita media mondiale e la quota di mercato è continuata ad avere un incremento, in particolare nelle economie emergenti. Nel 2017, le compagnie a basso costo hanno trasportato circa 1,2 miliardi di passeggeri e rappresentano il 30% del totale dei passeggeri di linea. In Europa la quota mercato delle low cost ha raggiunto addirittura il 33%, seguite da Asia/Pacifico e Nord America rispettivamente con il 31% ed il 26%.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore