Thomas Cook stoppa le prenotazioni con LaudaMotion

Thomas Cook stoppa le prenotazioni con LaudaMotion
06 Aprile 11:08 2018 Stampa questo articolo

Nuova puntata nella telenovela che riguarda il decollo di LaudaMotion, la compagnia fondata da Niki Lauda interessata dalla  scalata di Ryanair, che questa estate dovrebbe operare alcuni voli anche in Italia. Secondo quanto riporta il portale tedesco fvw.de, Thomas Cook avrebbe paura che LaudaMotion non sarà in grado di operare tutti i voli promessi per la prossima estate a causa di problemi riguardanti la disponibilità di equipaggi e di aeromobili.

Il secondo operatore tedesco avrebbe così deciso di sospendere le prenotazioni per i voli della neonata, anche a causa del ruolo di Ryanair. A confermare la notizia sarebbe anche il tamtam degli agenti di viaggi tedeschi, i quali hanno fatto sapere di non riuscire più ad acquistare i posti volo attraverso Thomas Cook, che starebbe invece reindirizzando queste prenotazioni verso Condor Airlines, vettore in house del gruppo che ha acquistato in vuoto-per-pieno otto aeromobili di LaudaMotion per l’estate 2018.

La decisione di Thomas Cook non rappresenta, peròm che l’ultimo tassello di una saga che ha riguardato LaudaMotion fin dalla sua nascita. All’inizio, infatti, era stato proprio l’operatore tedesco a supportare Niki Lauda nell’acquisizione di Niki, la sussidiaria della fallita airberlin, e nei suoi piani di rilancio sotto il brand LaudaMotion.

A far precipitare l’accordo iniziale, come detto, è stata l’entrata di Ryanair nel capitale del vettore austriaco (dal 25% iniziale, Michael O’Leary passerà al 75% dopo l’approvazione dell’Antitrust Ue), con un investimento di 50 milioni di euro per le quote azionarie, a cui vanno giunti altri 50 milioni di euro per supportare il primo anno di attività e la cessione di 6 aeromobili in wet lease.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli