Thailandia Expert/3, le isole del mar delle Andamane

Thailandia Expert/3, le isole del mar delle Andamane
23 Febbraio 07:00 2021 Stampa questo articolo
Tra le isole della Thailandia, le Andamane costituiscono un arcipelago protetto – tutte le isole fanno parte di parchi nazionali marini – e proprio grazie a questo sono rimaste selvagge e autentiche, senza subire l’assalto del turismo di massa.

Visitabili preferibilmente da dicembre ad aprile, rappresentano “la mecca” per gli appassionati di immersioni e di snorkeling. Il mare delle Andamane è, infatti, ricchissimo di vita marina e per questo sono tanti i sub che si immergono per esplorarne i fondali, nuotare tra barriere coralline, banchi di pesci tropicali, squali e tartarughe. Il mare ospita anche delfini e alcune specie in via di estinzione come il dugongo.

Surat Thani-Ratchaprapha Dam

KHAO LAK. Bagnata dall’Oceano Indiano, Hat Khao Lak – letteralmente “monte Lak”, la cima più alta compresa nell’area – offre 25 chilometri di spiagge adatte a coloro che preferiscono un vacanza rigenerante. Da qui è possibile esplorare il nord delle Andamane, raggiungendo in pochissimo tempo i parchi nazionali marini delle isole Similan e Surin. Khao Lak soddisfa le esigenze di diversi target di visitatori: non esistono centri commerciali, ma non mancano negozi, ristoranti, bar e attività di svago. La Phetkasem Road è la strada principale dove si trova la maggior parte dei ristoranti e negozi dell’area. Il resto è solo spiagge incontaminate, hotel e resort immersi nella natura verde e rigogliosa e, nella zona più interna, diversi parchi dove praticare attività naturalistiche come il trekking e il bamboo rafting.

Un’escursione da non perdere è al Parco Nazionale di Khao Sok. La riserva gode di un’invidiabile posizione: a metà strada tra la costa dell’Oceano Indiano a ovest e il Golfo della Thailandia a est. Il parco è incastonato tra l’isola di Phuket, Krabi e Khao Lak. Una volta raggiunto l’ingresso del parco, ci si imbarca su una long tail boat, tipica imbarcazione da pesca thailandese, e si naviga sul lago tra rocce calcaree che raggiungono i 900 metri di altezza e spuntano dall’acqua, alberi e mangrovie. 

PHANG NGA. Nei pressi di Khao Lak c’è la Baia di Phang Nga. Con una superficie di circa 400 chilometri quadrati, comprende l’Ao Phang Nga National Park, caratterizzato da spettacolari conformazioni rocciose, faraglioni a picco sul mare, grotte e spiagge tropicali. Proprio nella baia di Phang Nga si trova l’isola di Khao Phing Kan, resa celebre da un film della serie 007 e da allora ribattezzata James Bond Island. Grazie alla sua posizione, al confine con Phuket e con Krabi, la provincia di Phang Nga è facilmente raggiungibile. Gite di un giorno ai parchi nazionali partono frequentemente da Phuket e Krabi.

ISOLE SIMILAN. A un’ora e mezza di motoscafo da Khao Lak si trova il parco nazionale delle isole Similan. “Similan” vuol dire nove e si riferisce alle nove isole che sono allineate da nord a sud a circa 60 km dalla terraferma. L’acqua limpidissima dell’Oceano Indiano bagna queste isolette di granito e dona loro le più belle attrazioni sottomarine della Thailandia. L’ambiente marino è ben protetto dal parco nazionale: la grande varietà di fauna marina, il fascino dei coralli, delle alcionarie e delle gorgonie a ventaglio rende l’area uno tra i 10 siti di immersione più belli al mondo. 

ISOLE SURIN. Mu Ko Surin National Park è un arcipelago costituito da 5 isole: Koh Surin Nuea, Koh Surin Tai, Koh Klang, Koh Ri e Koh Kai. Ancora oggi selvagge e incontaminate, occupano una delle zone più remote del mar delle Andamane thailandese offrendo meraviglie naturali fuori dal comune. Il molo migliore da cui partire per visitarle è Khuraburi. La popolazione locale è costituita dai ranger del parco nazionale e dai Moken-Chao Ley (gli zingari del mare), che hanno imparato ad adattare la loro vita all’habitat marino. Le isole offrono snorkeling e diving tra i più belli al mondo con vaste formazioni coralline, splendidi fondali e acque trasparenti. Qui vicino si trova il Richelieu Rock, uno dei luoghi di immersione migliori del pianeta.

Phuket Viewpoint

Phuket

PHUKET. Definita la “perla delle Andamane”, Phuket è la più grande isola della Thailandia. Situata a 900 chilometri a sud di Bangkok, è “ancorata” al resto del Paese da una striscia di terraferma e alterna promontori rocciosi a lunghe e ampie spiagge che l’hanno resa famosa in tutto il mondo, oscurandone le attrazioni culturali. Una visita a Phuket Town con la sua originale architettura sino-portoghese, trasporta nella old city attraverso templi, mercati e street food. Tuttavia, qui i veri protagonisti sono gli amanti del mare e dell’abbronzatura, senza dimenticare i bambini: una vasta scelta di hotel e un buon mix di attrazioni culturali e naturali fanno di Phuket uno dei luoghi più adatti a loro. 

A Phuket ci sono solo due stagioni: quella delle piogge e quella estiva che va da novembre ad aprile. La temperatura media dell’isola è tra i 25 e i 32 gradi tutto l’anno, leggermente più fresca durante la stagione delle piogge, molto calda nel mese di aprile. Essendo molto vicina all’Equatore, le sue ore di luce corrispondono perfettamente alle ore di buio. Patong è la principale località turistica dell’isola e il centro della vita notturna. Cuore della città è la famosa Bangla Road, una via pedonale consacrata al divertimento. Mai Khao è la spiaggia più lunga, dove le enormi tartarughe liuto vanno ogni anno a depositare le uova. 

La spiaggia di Rawai è famosa anche come villaggio degli Zingari del Mare. Infatti, qui vivono i sea gipsies, minoranza di pescatori di origine malese. Una vita notturna movimentata, un’ottima offerta di ristorazione e strutture ricettive di livello fanno di Karon e Kata Beach le più adatte ad assecondare le aspettative e i gusti di diversi target di viaggiatori. I sapori della cucina thai trovano ampio spazio a Phuket: il classico riso si combina ai prodotti del mare e ai migliori ingredienti esotici che abbondano nei mercati, per dar vita a una raffinata cucina. Non è un caso se l’isola sia nota come una delle migliori destinazioni gastronomiche del sud est asiatico.

KRABI. La provincia di Krabi è un insieme di piccoli arcipelaghi e spiagge, popoli nomadi, grotte e luoghi che hanno fatto da scenario a film famosi. Più di 150 isole da cui osservare migliaia di specie di organismi che popolano il reef a bordo di una delle tipiche imbarcazioni che fanno la spola tra gli arcipelaghi. Dall’animata località di Ao Nang si raggiungono fondali – ideali per il diving e lo snorkeling – al largo della spiaggia di Railay, Nopparat Thara e delle isole Koh Poda e Koh Kai. 

L’arcipelago di Phi Phi, equidistante da Krabi e da Phuket, a circa 40 km di distanza da entrambe, è formato da 6 isole caratterizzate principalmente da scogliere e rocce calcaree. Mentre un gruppo di isole di origine calcarea, caratterizzate da barriere coralline sia nelle acque più profonde che in quelle più basse, danno vita all’arcipelago di Hong. La zona è ideale per andare in canoa o kayak, una delle attività di turismo ecocompatibile disponibili a Krabi. 

Maya Bay, Krabi

Maya Bay, Krabi

KOH LANTA. A solo un’ora di tragitto – due in traghetto – dalla costa di Krabi, Koh Lanta è una delle isole più affascinanti delle Andamane. Costellata di perle balneari, è il luogo di mare thailandese con il più impressionante impatto visivo. Un labirinto di arcipelaghi dove le isole sembrano scagliarsi verticalmente fuori dal mare, caratterizzate da spiagge appartate accessibili solo con le caratteristiche barche dalla lunga coda. L’approdo principale dei traghetti in arrivo dalle Phi Phi Island, Krabi e Phuket è a nord e si chiama Saladan. Da Baan Saladan, per arrivare all’estremità sud dell’isola occorre guidare per circa 30 km. Il percorso termina di fronte all’ufficio marino del parco nazionale di Lanta, dove sorge il faro dell’isola. 

Ogni isola attorno a Koh Lanta ha qualcosa di unico da offrire: spiagge appartate, snorkeling, immersioni subacquee, speleologia e avventura. Alcune sono meta di escursioni giornaliere e tour: il più popolare è conosciuto come il 4 Island Tour.

ZEAVOLA ECO-LUXURY RESORT. Situato sulla spiaggia di Laem Tong, nell’estremo nord dell’isola di Phi Phi Don, Zeavola è raggiungibile in un’ora di motoscafo privato da Phuket. Dispone di 53 ville deluxe costruite in legno che ricordano l’architettura di un tipico villaggio thai. Le villette-chalet indipendenti vanno dai 40 ai 120 mq, mentre le ville con piscina vantano una vista panoramica a 180 gradi sul mare delle Andamane. Quest’ultime sono state concepite per accogliere soprattutto coppie in viaggio di nozze. Lo Zeavola è l’unico resort a 5 stelle dell’isola. È anche uno dei fondatori dell’associazione Green Pearls, gruppo di marketing ecosostenibile.

DEWA PHUKET RESORT. A pochi passi dalla spiaggia di Nai Yang, all’interno del parco nazionale protetto di Sirinath, sulla costa nord occidentale di Phuket, il Dewa Phuket è ben collegato con l’aeroporto internazionale dell’isola, consentendo un rapido arrivo alla struttura da parte degli ospiti. Questo lussuoso resort tropicale offre la connessione wifi gratuita, una spa e due piscine all’aperto. Il luxury resort comprende anche una cineteca e una biblioteca, ideali per trascorrere momenti di tranquillità. L’offerta culinaria è affidata al Terrace Grill, mentre il Bamboo Bar propone cocktail tropicali e spuntini da gustare ammirando il tramonto.

GUARDA IL VIDEO DEL DEWA PHUKET RESORT

PILLOLA DI NATURA. Ogni anno, Mai Khao Beach, a nord di Phuket, vede la liberazione delle tartarughe nel mar delle Andamane. Questo evento magico avviene, in genere, in concomitanza del Songkran Festival di aprile. Mai Khao è una delle poche spiagge di Phuket dove è possibile trovare tartarughe nidificanti. Tutte le sette specie esistenti di tartarughe marine sono classificate come in via di estinzione o minacciate, e cinque di loro vivono ancora nelle acque del mar delle Andamane: Leatherback, Loggerhead, Olive Ridley, Hawksbill e Green turtle.

Qatar Airways: la sicurezza dei passeggeri è la nostra priorità 

Raggiungere la Thailandia dall’Italia è ancora più sicuro grazie a Qatar Airways. La compagnia vola da Milano Malpensa e Roma Fiumicino verso Bangkok, attraverso l’Hamad International Airport di Doha, continuando a garantire ai passeggeri i più elevati standard di igiene e sicurezza, potenziati con nuove procedure adottate nel corso del viaggio, dalla partenza fino alla destinazione finale.

Qui tutte le informazioni sulle procedure di check in e imbarco, oltre alle misure da seguire a bordo e in transito presso l’aeroporto Hamad International.

Servizio di bordo aggiornato in Economy Class
Ristorazione:

Voli di durata inferiore a 2 ore: spuntino
Voli di durata superiore a 2 ore: pasto principale
Voli di durata superiore a 7 ore: pasto principale e spuntino
Voli di durata superiore a 12 ore: 2 pasti principali e spuntino
Il servizio bevande completo sarà disponibile su tutti i voli.

Comfort e servizi:
Voli di durata superiore a 5 ore: coperte e cuscini disponibili;
Voli notturni di durata superiore a 7 ore: coperte, cuscini e kit di bordo disponibili
Voli di durata superiore a 12 ore: coperte, cuscini e kit di bordo disponibili
I kit omaggio per giovani sono momentaneamente sospesi.

Servizio di bordo aggiornato in Business Class
Ristorazione:
Drink di benvenuto e salviette rinfrescanti
Carta del menù monouso
Menù à la carte servito su un vassoio
Selezione completa di bevande e spuntini
I pasti preordinati sono momentaneamente sospesi
Le sale e gli spazi di socializzazione a bordo sono momentaneamente chiusi.

Comfort e servizi:
Cuscini e kit per giovani viaggiatori disponibili su tutti i voli
Kit per l’igiene dentale e kit da barba disponibili su richiesta
Voli di durata superiore a 2 ore: coperte disponibili
Voli di durata superiore a 4 ore: kit comfort da viaggio o kit di bordo disponibili
Voli notturni di durata superiore a 7 ore: abbigliamento comodo per la notte disponibile
Voli notturni di durata superiore a 12 ore / Voli Qsuite di durata superiore a 7 ore: abbigliamento comodo per la notte e servizio di couverture disponibile.

QSUITE business traveller

Q-SUITE. LA NUOVA BUSINESS CLASS DI QATAR AIRWAYS. È stato completamente ridefinito lo standard di comfort grazie alla nuova suite dotata di illuminazione ambient regolabile, letti spaziosi completamente reclinabili e grande spazio per riporre gli effetti personali. L’esperienza di viaggio di Qatar Airways è stata portata ai massimi livelli con l’introduzione delle suite private di Business Class che ridefiniscono le aspettative di esclusività e lusso. L’esclusiva configurazione permette di viaggiare, conversare e lavorare comodamente grazie alle poltrone disposte come in un vero salotto, introducendo un nuovo livello d’innovazione della cabina aerea.

GUARDA IL VIDEO DI QATAR AIRWAYS SULLA NUOVA BUSINESS CLASS

Gli interni delle cabine sono decorati con le tipiche nuance della compagnia, grigio e burgundy, impreziosite da eleganti e caldi dettagli in oro rosa. Le poltrone sono rivestite con tessuti raffinati e di tendenza per offrire il massimo del comfort. Lo schermo interattivo è inoltre dotato di presa di alimentazione universale, ingressi usb, hdmi e nfc per una connettività multimediale totale.

QUESTA LEZIONE FA PARTE DEL CORSO DI FORMAZIONE BLOCK NOTES “THAILANDIA EXPERT”

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Antonella Caporaso
Antonella Caporaso

Guarda altri articoli

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Scorrendo, o continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi