Terremoto in Indonesia: hotel evacuati, scatta il rimpatrio

Terremoto in Indonesia: hotel evacuati, scatta il rimpatrio
06 agosto 11:30 2018 Stampa questo articolo

Continua a salire il bilancio delle vittime del terremoto di magnitudo 7.0 che ha colpito l’isola di Lombok, in Indonesia. I morti sono almeno 140 (numeri ancora provvisori), secondo gli ultimi aggiornamenti forniti dalle autorità locali, e si registrano centinaia di feriti. Sono stati evacuati molti hotel frequentati soprattutto da turisti occidentali per via delle spiagge e della barriera corallina dell’isola. La scossa ha raggiunto anche le Isole Gili e in misura minore Bali, dove si segnalano danni a edifici. Secondo l’Agenzia nazionale per i disastri naturali il sisma ha distrutto 13mila edifici e al momento a Lombok si segnalano 20mila sfollati. 

Parzialmente crollato alle Isole Gili l’albergo in cui alloggiavano anche il campione olimpico di scherma Aldo Montano con la moglie Olga. La coppia, secondo quanto si apprende, ha trascorso la notte in cima a una collina insieme ad altri italiani. Poi sono stati trasferiti a Lombok in barca in attesa di un aereo per Bali. Ma intanto a Lombok sono state registrate altre scosse di terremoto.

Dalla Farnesina fanno sapere che “al momento non si registrano segnalazioni di connazionali feriti o irreperibili dopo il sisma” e che la rete diplomatica indonesiana si è mobilitata per fornire ogni possibile assistenza agli italiani in vacanza a Bali, Lombok e Gili, ma la situazione è in continuo aggiornamento.

Sul sito Viaggiare Sicuri del ministero degli Esteri sono segnalati blackout nel nord dell’isola e nelle Isole Gili, mentre le linee cellulari funzionano anche se con disservizi.

La Farnesina segnala che le “autorità indonesiane sono pienamente impegnate nelle attività di soccorso. Gli scali aeroportuali internazionali di Bali e Lombok sono operativi, anche se non si possono escludere ritardi soprattutto a Lombok. Gli allarmi tsunami sono stati rimossi”. Il ministero raccomanda di “seguire le indicazioni delle autorità locali, consultando anche gli account @infoBMKG e @BNPB_Indonesia” e indica i contatti per emergenze :
– Ambasciata d’Italia a Jakarta: 0815 181.13.44  (per chi chiama dall’Italia, +62.815.181.13.44).
– Console Onorario Bali: + 62 8123904471.

Intanto, sul fronte tour operating, arrivano rassicurazioni. Prestige Italy Gold segnala che tutti i clienti hanno ricevuto assistenza da parte dello staff degli hotel in cui alloggiavano e del loro corrispondente in loco e che tra loro non si registrano feriti. Il t.o. sta provvendendo all’organizzazione dei voli per il rientro degli ospiti in continuo contatto con i fornitori che stanno programmando collegamenti aggiuntivi da Lombok.

Altre indicazioni arrivano da Federconsumatori: risultando operativi gli aeroporti di Lombok e Bali, “le compagnie aeree, essendo in grado di adempiere alle prestazioni contrattuali, non sono obbligate a rimborsare o a riproteggere i passeggeri. Il Ministero degli Esteri, inoltre, non ha emesso alcuno sconsiglio, pertanto è esclusa la possibilità di annullare il pacchetto di viaggio eventualmente acquistato senza pagamento di penale: chi abbia effettuato questo tipo di prenotazione ma voglia rinunciare alla partenza può comunque contattare direttamente il tour operator di riferimento per chiedere se sia possibile ottenere un voucher utilizzabile in un altro periodo o verso un’altra meta”. Per informazioni Federconsumatori mette a disposizione le sue sedi (i recapiti sono consultabili sul sito) e lo sportello Sos Turista, al numero 059.251108 (aperto da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 13.30).

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli