Terremoto a Catania, aeroporto aperto e operativo

Terremoto a Catania, aeroporto aperto e operativo
27 Dicembre 12:33 2018 Stampa questo articolo

Nuove scosse di magnitudo ridotta sono state registrate nelle giornate del 26 e 27 dicembre nella provincia catanese, a seguito dell’attività dell’Etna. Non si ferma lo sciame sismico che ha avuto il suo picco con la scossa di intensità 4.8 nella notte tra Natale e Santo Stefano, con epicentro vicino a Viagrande e che ha colpito sei paesi etnei, provocando feriti e danni ingenti.

Al momento sono oltre 600 gli sfollati, stando alle richieste di soccorso giunte alla Regione Sicilia, che ha firmato una convenzione con Federalberghi per poter ospitare queste persone in strutture turistiche.

Resta aperto e operativo l’aeroporto di Catania, nonostante lo sciame sismico si stia protraendo. Sac comunica potrebbero verificarsi ritardi. Eventuali informazioni sui voli vanno richieste alle compagnie aeree. Orari arrivi e partenze sul sito dell’aeroporto, sull’app ufficiale CTAairport e sul bot Telegram. Info su operatività aeroporto anche sui profili social ufficiali Twitter, Facebook e Instagram.

I vulcanologi avvertono che l’attività del vulcano potrebbe proseguire con bocche di eruzione a quote più basse e al momento c’è allerta per i centri abitati vicini all’Etna.

Il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci intende dichiarare lo stato di calamità con richiesta a Roma della dichiarazione di emergenza.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Giornalista professionista, redattore. Specialista nel settore viaggi ed economia del turismo e delle crociere dopo varie esperienze in redazioni nazionali tv, della carta stampata, del web e nelle relazioni istituzionali

Guarda altri articoli