Terra d’acqua e turismo slow, la Vallonia corteggia gli italiani

by Giuliana Colavito | 8 luglio 2019 6:34

Sulla terrazza al decimo piano presso il Radio Me Milan Rooftop Bar a Milano, l’Ufficio belga per il Turismo Vallonia ha presentato la serata “Premio Vallonia”. Un aperitivo con una selezione di tre birre belghe originarie della Regione, una Blanche e due Seison (le tipiche birre “estive”). Un progetto integrato tra presentazione e incontro in cui l’Ufficio del Turismo ha voluto sottolineare le attrattive del territorio, coniugando arte, storia, cultura, enogastronomia, tradizioni e siti Unesco.

L’appuntamento milanese ha mostrato la Vallonia, già meta turisticamente conosciuta, con un dato in crescita del 4% di pernottamenti italiani e con buone aspettative anche per il prossimo anno.

Emerge, come ogni anno, la creazione di una nuova strategia di promozione. Per il 2019, quindi, il tema sarà “Vallonia terra d’acqua”. Sull’onda del trend di un turismo slow, infatti, l’elemento acqua sarà protagonista, attraverso la ricerca e la realizzazione di nuove avventure, in cui fiumi e laghi permettono attività di sport, divertimento, relax o visite, come microcrociere a Liegi, oppure tra Dinant (patria di Adolphe Sax, inventore del Sassofono) e della sua Cittadella, fino a al Castello e i Giardini di Freyr-sur-Meuse o imbarcarsi sul Canal di Centre, storico canale del Belgio e attraversare gli ascensori idraulici.

La Vallonia, però, è anche meta turistica per arte, cultura e folklore, oltre che terra di grandi artisti e di patrimoni mondiali Unesco come i cosidetti Beffroi (le torri civiche delle città del Belgio o il Carnevale di Binche o il Doudou di Mons. La destinazione, poi, è la patria delle celebri friteries (le patatine fritte), che fanno ormai parte del patrimonio culturale e turistico belga, così come la birra, di cui quelle trappiste narrano una tradizione secolare, ed è terra di una gastronomia di alta qualità che richiama antichi sapori della regione.

Si pone in evidenza la strategia comunicativa che l’Ente sviluppa con attenzione capillare principalmente su tre segmenti: il pubblico, la stampa e il trade. Inoltre la Vallonia sarà presente anche per quest’anno al Ttg Travel Experience di Rimini con la conferma, per ora, della partecipazione delle città di Tournai e Namour, e dei Giardini d’acqua di Annevoie.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/terra-dacqua-e-turismo-slow-la-vallonia-corteggia-gli-italiani/