Tangeri, il porto del Marocco nei piani delle compagnie di crociere

Tangeri, il porto del Marocco nei piani delle compagnie di crociere
24 Luglio 12:32 2019 Stampa questo articolo

Diventa sempre più importante il ruolo del porto marocchino di Tangeri nel Mediterraneo come hub per gli scambi commerciali e non solo.

La città, affacciata sull’Atlantico, ma appena oltre lo stretto di Gibilterra, è fin dall’antichità (dai tempi dei fenici) uno snodo fondamentale ed è oggi il più grande scalo marittimo dell’Africa in termini di capacità.

Si è concluso a giugno l’ampliamento di Tanger Med 2, la piattaforma aggiuntiva che rende l’intero Tanger Med Port Complex l’unico porto extraeuropeo con la qualifica di EcoPort, marchio di qualità Ue per la tutela ambientale. Sono stati costruiti due nuovi terminal container che ne triplicano la capacità complessiva e consolidano il ruolo di Tangeri quale polo di scambio tra Europa e Africa, tra Mediterraneo e Atlantico.

La vocazione di Tangeri però non sembra essere solo ed esclusivamente commerciale. L’ampliamento del porto infatti attira molti imprenditori europei e – come scrive Il Sole 24 Ore – l’Italia potrebbe avere il suo ruolo attraverso l’attività crocieristicaMsc Crociere, Grandi Navi Veloci e Grimaldi Lines dovrebbero infatti includere la città del Marocco nei loro itinerari.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Claudia Ceci
Claudia Ceci

Guarda altri articoli