Il Sudafrica a portata di italiani con il Roma-Johannesburg di Alitalia

Il Sudafrica a portata di italiani con il Roma-Johannesburg di Alitalia
05 Giugno 12:02 2018 Stampa questo articolo

Presso la residenza ufficiale dell’ambasciata della Repubblica del Sudafrica a Roma si è svolto un incontro per promuovere il turismo in Sudafrica che dallo scorso 8 aprile, grazie al nuovo volo diretto Roma-Johannesburg operato da Alitalia quattro volte a settimana, è più facilmente raggiungibile anche dai viaggiatori in partenza dall’Italia.

Alla presenza dell’ambasciatore Shirish Manaklal Soni, Davide Bomben del t.o. Il Diamante ha sottolineato che il 2018 è un anno particolarmente importante perché si celebra il centenario della nascita di Nelson Mandela, figura fondamentale della storia sudafricana, e ha illustrato perché davvero si può dire che il Sudafrica racchiuda tutto il mondo in un solo paese, potendo offrire in un solo viaggio la visita di città come Cape Town e Pretoria, i safari nei parchi nazionali e nelle riserve private per ammirare i Big Five, chilometri di coste da dove in alcuni periodi dall’anno è possibile anche osservare le balene e i pinguini, tenute vinicole e magnifici vigneti.

Con una lunga esperienza come guida e ranger, Davide Bomben è anche conservation expert de Il Diamante, t.o. specialista dei viaggi in Africa, che da anni supporta concretamente progetti di salvaguardia di specie minacciate come rinoceronti ed elefanti.

Martin Wiest, amministratore delegato della Tourvest Destination Management in Sudafrica, ha invece parlato dell’importanza del turismo per l’economia del Paese, non solo perché contribuisce al Pil e come opportunità di impiego, ma anche per motivi socio-culturali e ambientali.

Nicola Bonacchi, vice president leisure sales di Alitalia, ha infine annunciato che gli Airbus A330 della compagnia – che operano quattro volte a settimana sulla rotta Roma-Johannesburg con tre classi di servizio (Magnifica, Premium Economy e Economy) – presentano già un load factor dell’80%. Inoltre, grazie agli accordi con South African Airways, Air Namibia, Comair e Air Mauritius, è possibile proseguire per altre destinazioni non solo nel resto del Sudafrica ma anche in Namibia e a Mauritius.

L'Autore

Cristina Melis
Cristina Melis

Guarda altri articoli