Stati Uniti… una vita non basta

24 febbraio 19:41 2016 Stampa questo articolo

Dopo oltre quarant’anni di viaggi in giro per il mondo, gli Stati Uniti rimangono la mia destinazione preferita. Che si tratti di un viaggio di lavoro o di una vacanza, per andare negli Usa sono sempre pronta a saltare su un aereo anche se solo per qualche giorno, e non c’è jet lag che tenga. Degli Stati Uniti mi piace tutto.

Le grandi città, naturalmente, e non solo New York e Chicago, e le cittadine più o meno storiche che hanno mantenuto un’atmosfera molto “old America”; i grandi spazi da attraversare in automobile, lungo strade famosissime come la Route 66, da Chicago a Los Angeles, e la meno famosa Lincoln Highway da New York a San Francisco; o, ancora, i magnifici panorami lungo la West Coast, da San Diego a Seattle, e lungo la East Coast, da Boston a Miami.

Per non parlare di meraviglie naturali davvero uniche, come il Grand Canyon e la Death Valley, le sequoie giganti della California, i parchi naturali come Yellowstone e Yosemite. E i parchi di divertimento, non solo quelli della Disney, per tornare un po’ bambini, ma anche un concentrato di divertimento per adulti come Las Vegas.

E quando viene fame, a qualsiasi ora, si può essere certi di trovare proprio quello di cui si aveva voglia, che si tratti di un ristorantino elegante che serve aragoste, granchi o stupendi filetti, o di un furgoncino per prendere al volo un hot dog. Senza dimenticare la grande simpatia degli americani, che ti accolgono sempre con un sorriso, sempre pronti ad attaccare discorso, per sapere da dove vieni e dove vai, sempre disponibili a darti un consiglio o una “dritta”. Insomma, per scoprire gli Stati Uniti non basta davvero una vita…

Cristina Melis

L'Autore

Cristina Melis
Cristina Melis

Guarda altri articoli