Star Alliance, partnership con Iata per il Timatic AutoCheck

Star Alliance, partnership con Iata per il Timatic AutoCheck
05 giugno 13:22 2019 Stampa questo articolo

Iata e Star Alliance hanno rinnovato la collaborazione inerente la verifica dei documenti dei passeggeri al fine di migliorarne l’esperienza di viaggio. Un’ulteriore stretta di mano arrivata a Seoul, nel corso del 75° Annual General Meeting dell’associazione delle compagnie aeree, utile a concordare come la soluzione Timatic AutoCheck continuerà a fornire l’automated document check (adc) ai vettori membri di Star Alliance.

Il Timatic AutoCheck consente ai passeggeri di effettuare il checkin ai banchi di accettazione in aeroporto oppure online per verificare che, prima della partenza, i documenti di viaggio siano validi e completi per l’intero viaggio, inclusi tutti i punti di transito.

Questo offre diversi vantaggi: prevenire che ai passeggeri venga negato l’ingresso in un Paese; consentire un’esperienza fluida quando il viaggio è multi-vettore; evitare che le compagnie aeree debbano pagare sanzioni dovute alla non ammissibilità dei viaggiatori.

Jeffrey Goh, ceo di Star Alliance, ha dichiarato: «L’accordo segna un’ulteriore pietra miliare nella nostra strategia, volta a migliorare la customer experience dei viaggiatori, in particolare di coloro che effettuano viaggi multi-vettore. La nostra partnership con Iata contribuirà a garantire una fluida esperienza di viaggio ai 775 milioni di passeggeri dei nostri vettori membri, una priorità che è alla base del nostro riposizionamento strategico».

«La trasformazione digitale è essenziale per soddisfare oggi e anche in futuro le aspettative in continua evoluzione dei passeggeri. La scelta di Timatic da parte di Star Alliance offrirà ai propri clienti un’esperienza migliore», ha aggiunto Alexandre de Juniac, ceo di Iata.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore