Staffetta Etihad-Cerberus per il 49% di Alitalia

by Redazione | 25 Ottobre 2017 10:25

Come un fulmine a ciel sereno nel silenzio delle trattative arriva la notizia del fondo d’investimento Cerberus che propone l’acquisto di Alitalia in toto – sia servizi handling che aviation – proprio quello che il governo e i commissari andavano cercando negli ultimi mesi senza raccogliere consensi da potenziali compratori.
Secondo quanto riportato da Repubblica.it – che riprende un articolo del Financial Times – il fondo di private equity Cerberus avrebbe presentato la sua proposta ai commissari negli ultimi giorni dopo essere rimasto fuori dall’asta ufficiale “per i suoi termini troppo restrittivi”.

Nel momento in cui, però, trapelavano le notizie delle offerte solo parziali di Lufthansa e easyJet gli statunitensi sono ritornati all’attacco proponendo una somma che può arrivare ai 400milioni di euro per ottenere il controllo di tutto il business, sia le attività di volo che quelle di terra.  L’offerta sarebbe vincolata a un’ampia ristrutturazione che interesserebbe tutte le ramificazioni Alitalia.

Sempre secondo il quotidiano nazionale, il fondo di private equity può acquistare solo il 49% della linea aerea (perché extra-Ue) quindi sarebbe intenzionato a “coinvolgere i dipendenti con un piano di partecipazione azionaria e vorrebbe tenere a bordo con una partecipazione azionaria anche lo Stato”.

Cerberus sarebbe disposto a continuare ad esaminare i dati della società insieme ai commissari straordinari progettando già il futuro del vettore prima ancora di finalizzare l’offerta con l’obiettivo di “tenere il business assieme per salvare una compagnia aerea italiana e non scegliere solo gli asset migliori”, riporta il Financial Times.

La proposta del fondo Usa però non avrà vita facile, visto che la gara è stata già chiusa con sette offerte, di cui solo due sono state realmente svelate, Lufthansa e Easyjet, entrambe disposte a farsi carico solo di una parte della vecchia Alitalia. Il governo Gentiloni ha concesso un ulteriore prestito ponte di 300 milioni di euro che si aggiungono ai 600 già stanziati, estendendo i termini per la vendita al prossimo aprile. Secondo Repubblica.it, quindi, sarà proprio il tempo  – oltre a un nuovo governo poco disposto ad accettare un piano lacrime e sangue – a giocare a favore di Cerberus.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/staffetta-etihad-cerberus-per-il-49-di-alitalia/