Fiavet sullo spesometro: «Riconosciuto il nostro impegno»

Fiavet sullo spesometro: «Riconosciuto il nostro impegno»
27 marzo 16:04 2017 Stampa questo articolo

«Siamo orgogliosi di veder riconosciuto l’impegno in prima linea di Fiavet Nazionale e desidero ringraziare personalmente il nostro ufficio fiscale per l’egregio lavoro e il prezioso supporto che ci hanno permesso di ottenere con successo l’ennesimo risultato a favore delle agenzie di viaggi». Così il presidente della federazione, Jacopo de Ria, commenta la notizia dell’esclusione dallo Spesometro di tutte le operazioni attive di cui all’articolo 74-ter Dpr 633/1972 di valore inferiore ai 3.600 euro, relative anche all’anno di imposta 2016, come già predisposto per gli anni precedenti.

“L’Agenzia delle Entrate – si legge in una nota – ha accolto le richieste avanzate da Fiavet Nazionale, preannunciando l’emanazione di un apposito provvedimento con tutti i dettagli dell’esclusione”.

L’annuncio era stato dato, quasi in contemporanea, anche da Astoi.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore