Spesometro, altri 5 giorni per l’invio in caso di scarto

Spesometro, altri 5 giorni per l’invio in caso di scarto
10 aprile 14:18 2018 Stampa questo articolo

Ancora cinque giorni di tempo per correggere le comunicazioni telematiche scartate dall’Agenzia delle Entrate. Per lo Spesometro, infatti, il termine per la sua presentazione in via telematica è scaduto il 6 aprile scorso, ma per i contribuenti c’è una finestra temporale di 5 giorni per ripresentare correttamente i dati in via telematica.

Ad esempio, se un file inviato il 6 aprile è stato scartato, la nuova trasmissione potrà avvenire entro il 13 aprile, dal momento che nel computo dei cinque giorni vanno esclusi il sabato e la domenica.

L’invio sarà quindi considerato tempestivo se il file verrà correttamente accettato dal sistema. Tra l’altro, secondo quanto sostenuto da molti professionisti consulenti, i cinque giorni lavorativi potrebbero anche scadere dopo il 13 aprile perché venerdì scorso l’Agenzia ha comunicato sul proprio sito che a causa di interventi di manutenzione straordinaria i servizi online non sarebbero stati disponibili dalle ore 14 di sabato 7 alle ore 8 di lunedì 9 aprile.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli