Spagna, turismo alberghiero domestico ai livelli 2019

Spagna, turismo alberghiero domestico ai livelli 2019
24 Agosto 15:29 2021 Stampa questo articolo

Il turismo nazionale spagnolo in hotel e ostelli del Paese torna ai livelli pre pandemia, ovvero all’estate 2019. È quanto emerge dagli ultimi dati pubblicati dall’Istituto nazionale di statistica (Ine): a luglio i pernottamenti in strutture alberghiere di persone residenti in Spagna sono stati quasi 15 milioni, un +0,4% rispetto a quelli dello stesso mese del 2019.

La presenza nella penisola iberica di turisti internazionali invece resta molto distante dai livelli del pre pandemia: per quanto riguarda i pernottamenti in alberghi e ostelli, gli stranieri sono stati circa 11,4 milioni, -59,5% rispetto a luglio 2019.

Il dato complessivo di residenti e stranieri segna comunque un +125% rispetto ai numeri di luglio 2020.

Gli arrivi più consistenti dall’estero sono stati di cittadini tedeschi e francesi. Al quinto posto l’Italia.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore