Southwest Airlines, 7mila dipendenti a rischio licenziamento

by Redazione | 7 Dicembre 2020 15:03

Quasi 7mila dipendenti di Southwest Airlines sono a rischio licenziamento nel 2021 se i sindacati non riusciranno a trovare un accordo con la direzione per i tagli salariali disposti. Sarebbe la prima volta che si verificano licenziamenti nella storia della compagnia.

Southwest ha iniziato il negoziato con i sindacati ad ottobre mentre continua a perdere utili per 11 milioni di dollari al giorno, durante il quarto trimestre. La compagnia aerea ha quasi 58mila dipendenti, un numero che si dice comporterebbe più di un miliardo di dollari di spese per eccesso di personale nel 2021 agli attuali livelli salariali.

A ottobre, il ceo Gary Kelly ha affermato che la compagnia aerea intendeva evitare i licenziamenti nel 2021 e prevedeva di attuare un taglio di stipendio per i dipendenti non sindacalizzati il ​​1° gennaio. All’epoca, ha invitato i sindacati a negoziare.

Ma, negli ultimi giorni, Southwest ha distribuito notifiche formali di adeguamento e riqualificazione dei lavoratori a 1.500 assistenti di volo, 1.221 piloti, 1.546 agenti di servizio e prenotazione e 2.551 agenti di rampa, approvvigionamento, operazioni e carico. Questi gruppi sono rappresentati da cinque diversi sindacati.

Russell McCrady, vicepresidente delle relazioni sindacali di Southwest, ha affermato: «L’obiettivo della compagnia aerea resta quello di preservare ogni lavoro. Siamo disposti a continuare rapidamente i negoziati se riusciamo a ottenere il sostegno che consente a Southwest di affrontare le sfide economiche in corso create dal calo della domanda di viaggi aerei». Se necessario, Southwest prevede di attuare i licenziamenti tra il 15 marzo e il 1 aprile 2021.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/southwest-airlines-7mila-dipendenti-a-rischio-licenziamento/