Social media, i 10 trend da monitorare nel 2020

Social media, i 10 trend da monitorare nel 2020
10 Gennaio 15:43 2020 Stampa questo articolo

Sempre più stories, avanti tutta con Tik Tok e video ovunque. Sono alcuni dei trend individuati da Wired, in un’analisi che ha segnalato 10 tendenze da tenere sott’occhio nel 2020 in relazione ai social media, oggi presenti nella vita quotidiana della maggior parte delle persone.

  1. Stories, stories, e ancora stories: brevi e si cancellano nel giro di 24 ore. Sono le stories, ormai popolarissime e previste in aumento anche per il nuovo anno: secondo un report di Hootsuite il 64% dei marketer le sfrutterà nelle proprie strategie;
  2. La corsa di Tik Tok: in Italia oltre 200 video al minuto, con gli utenti attivi nel nostro Paese che sono circa 2 milioni e mezzo. Per non parlare di quelli globali: miliardi. L’app dei mini-video amata dai teenager fa sul serio, e ora punta a raggiungere un target più alto;
  3. Realtà aumentata sull’onda del 5G: Wired sostiene che la realtà aumentata verrà integrata nelle strategie creative e nasceranno sempre più campagne grazie all’utilizzo di queste tecnologie, migliorando così la user experience dei clienti. Tutto ciò grazie alla disponibilità del 5G, che permette di inviare e ricevere sempre più dati;
  4. Video dappertutto: coinvolgono e se ne vedono in quantità sempre maggiore sui social. Che siano di formato corto o più lungo, i video sono il futuro. Basta pensare a You Tube, Instagram e Tik Tok. Secondo uno studio di Cisco, entro il 2022 l’82% di tutti i contenuti online sarà costituito proprio da video;
  5. Bello e tailor made: chi fa marketing lo sa, i contenuti devono essere sempre più personalizzati, su misura. Quindi, avanti tutta sull’iper-personalizzazione e l’iper-targetizzazione;
  6. Il micro influencer marketing: da trend a solida realtà. Gli influencer ormai sono tra gli attori principali del mercato dei social media, e la loro crescita sembrerebbe non destinata a fermarsi. La tendenza, però, va verso le community più piccole, con seguito molto verticale su un argomento ed engagement più alto;
  7. Occhio alla privacy: in tema di privacy, nel 2020 regolamenti e restrizioni diventeranno sempre più pressanti, anche per contenere il lento abbandono di alcuni social network da parte degli utenti;
  8. Tanto social commerce: il social commerce prende piede giorno dopo giorno. Nell’anno in corso sarà un canale di vendita al dettaglio che potrebbe addirittura mettersi alla pari di siti di e-commerce e store fisici;
  9. La forza dei contenuti di qualità: se da un lato cresce la connessione, va considerato anche il trend digital detox, già in corso, e le cui conseguenze possono avere risvolti importanti sulle strategie di comunicazione dei brand. I cambiamenti, spiega Wired, non riguarderanno necessariamente un abbandono totale delle app, quanto più una selezione tra di esse o un periodo di pausa temporanea dai social. Più si va avanti, dunque, più cresce di importanza il comunicare meno, con contenuti di qualità, condivisibili e apprezzabili;
  10. Costruire community: incoraggiare la condivisione e coltivare engagement va oltre il semplice mantenimento di una presenza online. Nel 2020 il trend proseguirà decisamente nella direzione della costruzione di community di follower.

 

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore