SiteMinder taglia il traguardo dei 100 milioni di fatturato

SiteMinder taglia il traguardo dei 100 milioni di fatturato
17 maggio 07:00 2019 Stampa questo articolo

Cento milioni di dollari di fatturato globale per SiteMinder, la piattaforma di acquisizione ospiti del settore alberghiero.

Un traguardo importante per la società australiana, che intende dare un’ulteriore spinta alla propria strategia di sviluppo nel corso dei prossimi tre anni, puntando a espandersi ancora di più a livello internazionale e a generare nuovi flussi di ricavi. Tale ambizione si sposa perfettamente con il modello SaaS (Software as a Service), che ha inserito l’azienda tra le venti maggiori società tecnologiche innovative con sede in Australia.

Le sedi SiteMinder, sparse in tutto il mondo, assistono oggi una clientela di oltre 35mila hotel in più di 160 Paesi, elaborando un numero di prenotazioni annuali che supera gli 87 milioni. Più dell’80% dei ricavi della società è generato al di fuori dell’Australia.

Il 2018 è stato un anno di svolta per SiteMinder: oltre a essere diventata il primo partner globale di tecnologia alberghiera di Airbnb, sono state annunciate altre importanti collaborazioni con Ryanair e Comair Travel.

«Il nostro obiettivo rimane quello di offrire agli hotel degli strumenti tecnologici che facciano davvero la differenza, e la spinta verso l’innovazione che ci ha sempre guidato e continua a guidarci è più forte che mai. Abbiamo realmente l’opportunità di consolidare la posizione di SiteMinder come leader nel settore, grazie a una squadra di dirigenti esperti in materia», dichiara il founder Mike Ford.

In questi ultimi anni, la crescita di SiteMinder ha visto anche una serie di figure di alto profilo entrare nelle fila della dirigenza: spicca su tutte quella dell’amministratore delegato Sankar Narayan, ex direttore operativo presso Xero. «Date le enormi opportunità di crescita che ci aspettano in tutto il mondo, abbiamo ancora tanti traguardi da raggiungere. Gli albergatori di tutto il mondo necessitano di una soluzione semplice per potersi muovere in un panorama così complesso come quello della distribuzione alberghiera, costantemente rivoluzionato dall’era digitale, dalle maggiori possibilità di viaggiare e da aspettative sempre più alte da parte dei consumatori».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore