Sita, a Miami ora l’imbarco con Lufthansa è biometrico

Sita, a Miami ora l’imbarco con Lufthansa è biometrico
07 febbraio 14:19 2019 Stampa questo articolo

All’aeroporto di Miami è arrivato il riconoscimento facciale per procedere con l’imbarco: i passeggeri dei voli Lufthansa, infatti, devono recarsi al gate e prestare il volto per una foto, senza carta d’imbarco né passaporto. Anche se, ad oggi, si tratta ancora di una fase sperimentale e lo scalo Usa prevede di fare lo stesso con altre compagnie aeree.

Un passaggio, questo, semplice e veloce – meno di 2 secondi a passeggero – reso possibile dalla tecnologia biometrica di riconoscimento facciale implementata da Sita, fornitore globale di tecnologia per il trasporto aereo.

La sperimentazione della nuova procedura d’imbarco è stata resa possibile grazie alla partnership tra Sita, Mia, Lufthansa e la polizia di frontiera e doganale statunitense. Nel dettaglio, la tecnologia Sita utilizza una fotografia scattata al gate per confermare le identità dei passeggeri e autorizzarli a viaggiare. La verifica dell’immagine tramite riconoscimento facciale ha un tasso di corrispondenza del 99%.

«Quanto realizzato all’aeroporto di Miami è un nuovo successo dell’alta tecnologìa applicata: abbiamo fatto squadra per migliorare l’esperienza dei passeggeri – sottolinea Sergio Colella, presidente di Sita Europa – E lavorando a stretto contatto con polizia, aerolinee e aeroporti abbiamo creato una soluzione per un’uscita biometrica senza intoppi, che vada incontro alle esigenze di tutti, passeggeri e operatori».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore