Shopping tourism, il grande ritorno di cinesi e russi

Shopping tourism, il grande ritorno di cinesi e russi
04 maggio 14:00 2017 Stampa questo articolo

Global Blue conferma per il 2017 il ritorno allo shopping per cinesi e russi, in calo arabi e e giapponesi. Nel primo trimestre di quest’anno, infatti, si conferma il trend positivo di acquisti tax free in Italia dei turisti provenienti da Russia(+46%) e Cina (+12%) rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

I dati sono frutto dell’analisi condotta dalla società specializzata in tax free shopping, Global Blue, che sottolinea una crescita del settore del 13% tra gennaio e marzo 2017. I turisti cinesi, tornati allo shopping dopo un periodo di flessione, hanno fatto registrare uno scontrino medio pari a 964 euro (+4%), mentre continua ormai da diversi trimestri il trend positivo dei turisti russi (scontrino medio pari a 645 euro).

Tra le novità, l’aumento dello shopping per i viaggiatori di Taiwan (+23%), i turisti Usa (+16%) e i coreani (+10%). I primi tre mesi del 2017, evidenziano, invece, un calo di flusso da parte dei turisti arabi (-13%), giapponesi (-10%) e svizzeri (-7%). Ottime performance di crescita anche nei dati disaggregati delle singole città con Roma e Venezia in testa, rispettivamente con +16% e +13%, seguite da Milano e Firenze (entrambe al +12%).

Nei tre mesi di riferimento, infatti, Firenze è stata la meta di viaggio dei turisti russi (+60%), mentre i cinesi hanno scelto Roma (+24%). A Milano, invece,  crescono i turisti russi (+35%) seguiti a ruota dagli americani (+16%) e dai cinesi (+13%).

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore