Senior e junior in vacanza insieme: così Seninter destagionalizza

Senior e junior in vacanza insieme: così Seninter destagionalizza
05 giugno 07:00 2017 Stampa questo articolo

I nonni in vacanza all’estero con i loro nipotini in età prescolare, ospitati dalla comunità locale. È il cuore del progetto Seninter, cofinanziato dalla Commissione europea e gestito da un partenariato composto da vari soggetti italiani (Aitr – Associazione italiana turismo responsabile, Regione Emilia Romagna, tour operator Egocentro di Rimini), belgi (Diesis), spagnoli (Koan) e sloveni (Nec Cerknica e DT Slovenia).

Un gruppo di nonni sloveni con i loro nipotini ha, così, trascorso a fine marzo una settimana di soggiorno a Rimini. Si è trattato di un’esperienza pilota, monitorata profondamente, al fine di costruire un modello di soggiorno in cui si coniugano la transnazionalità (soggiorno all’esterno), la transgenerazionalità (nonni coi nipotini), la destagionalizzazione (sia i nonni che i nipotini sono liberi da impegni di lavoro e di scuola), l’incontro con la popolazione locale.

Il programma del soggiorno infatti, oltre alle visite sul territorio (città d’arte di Rimini, museo della ceramica a Cervia, San Marino, il Parco naturale di Cervia), ha compreso tre incontri con i Centri Sociali aderenti ad Ancescao, a Rimini, Viserba e Santarcangelo di Romagna, con gradevoli momenti conviviali dedicati alla cucina romagnola presentata dalle socie di uno dei Centri, il ballo liscio con la partecipazione anche di bambini ballerini, lo storytelling.

I bambini sono stati spesso impegnati in attività ricreative e di laboratorio, hanno prodotto piccoli oggetti di ceramica, disegnato, giocato.

Un’esperienza molto ricca e interessante, sostenibile sul piano economico (in bassa stagione le tariffe sono del tutto accessibili, i nonni condividono la camera coi nipotini, gli incontri e le visite hanno costi molto ridotti). Pertanto un’esperienza replicabile ovunque, in qualsiasi Paese europeo, con gruppi provenienti da qualsiasi paese.

Alcuni tour operator, soprattutto quelli specializzati nel turismo dei senior, hanno già manifestato interesse ad adottare il modello. La conferenza finale del progetto è prevista a Bruxelles a fine settembre.

L'Autore

Maurizio Davolio
Maurizio Davolio

Presidente Aitr - Associazione Italiana Turismo Responsabile

Guarda altri articoli