Se i vettori non rimborsano ma emettono gli adm

Se i vettori non rimborsano ma emettono gli adm
24 Aprile 12:16 2020 Stampa questo articolo

Durissima denuncia di Fiavet Lazio, in merito alla vicenda dei rimborsi aerei, dopo le comunicazioni dell’Apjc Iata della scorsa settimana che di fatto non hanno risolto del tutto i problemi. Nella nota emessa dall’associazione si legge che nel mare di insicurezze e preoccupazioni in cui le adv navigano in queste ultime settimane, c’è una sola certezza: alle agenzie di viaggi i rimborsi delle compagnie aeree non arrivano ma puntuali vengono emessi gli Adm (Agency debit memo), ovvero le sanzioni addebitate alla distribuzione.

«Che la situazione fosse a dir poco critica – osserva preoccupato Ernesto Mazzi – lo avevamo capito dai primi giorni, ma oggi, dopo settimane di blocco totale dell’attività, non possiamo più accettare la scusa della situazione in evoluzione. Pretendiamo un intervento deciso da parte di Enac e Iata nei confronti di tutti i vettori aerei che fanno finta di adeguarsi alle disposizioni normative recentemente emanate dal governo ma che, di fatto, applicano ognuno una policy diversa».

«C’è assoluta necessità di una linea comune condivisa da tutte le compagnie aeree che dia chiarezza e certezza. Non si può pretendere – conclude Mazzi – che solo le agenzie di viaggi rispettino il consumatore quando le nostre aziende, ultimo anello di una catena di fornitori, subiscono a loro volta lo stesso trattamento. Cosa restituiamo se a noi non viene rimborsato nulla?».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore