Sardegna, in arrivo misure straordinarie per adv e t.o.

Sardegna, in arrivo misure straordinarie per adv e t.o.
05 Marzo 07:00 2020 Stampa questo articolo

Misure straordinarie di sostegno per salvaguardare l’occupazione e le professionalità del sistema turistico. È quanto vuole fare la Regione Sardegna – già alle prese con la liquidazione di Air Italy – visto il rischio attuale relativamente alle «cancellazioni delle prenotazioni, con uno stanziamento di risorse che compensi gli svantaggi per le piccole e medie imprese del settore dell’accoglienza e dell’indotto».

Lo ha detto il presidente Christian Solinas, a seguito dell’incontro che si è tenuto tra l’assessore regionale del Lavoro, Alessandra Zedda, e i rappresentanti delle aziende del settore turistico sardo per fare il punto sulle azioni da mettere in campo per fronteggiare l’emergenza coronavirus.

Durante l’incontro, Zedda ha illustrato alcune delle misure che l’assessorato sta predisponendo: tra le principali ci sono quelle che prevedono il sostegno al reddito per tour operator e agenzie di viaggi, l’ampliamento del de minimis per le aziende e gli imprenditori e un’applicazione allargata del bando regionale Destinazione Sardegna Lavoro, che consentirà di utilizzare specifiche risorse per incentivare l’estensione della durata dei contratti stagionali e l’allungamento della stagione turistica.

Inoltre, Solinas ha annunciato la presentazione di una norma in Consiglio regionale con specifici provvedimenti per la tutela del lavoro per le aziende del settore.

«La Regione intende dare risposte concrete a vantaggio delle imprese del settore turistico in un momento di grande incertezza. Abbiamo il dovere di difendere l’immagine della destinazione Sardegna, che rappresenta una risorsa turistica importantissima per il nostro bilancio. Abbattere il costo del lavoro, offrire forme di sostegno al reddito significa tutelare lavoratori e aziende», ha sottolineato l’assessore Zedda.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore