Sabre e lo shopping dei voli:
«Ndc is the new black»

Sabre e lo shopping dei voli:<br> «Ndc is the new black»
25 Ottobre 13:32 2018 Stampa questo articolo

Via i gds, arrivano le piattaforme di contenuti. «Siamo una società di tecnologia, il gds è solo una parte della nostra attività», rivendica Sean Menke, ceo di Sabre, a margine dello Iata Air Symposium in corso di svolgimento a Roma. «Per questo motivo ho voluto che in azienda il 60% dei nostri executive avesse un background hi-tech, per essere in grado di vedere in modo moderno l’intera travel experience, di cui il volo è solo una parte».

Adesso però, il focus è tutto su Ndc. Non solo per i “vecchi” global distribution system, ma anche per le compagnie aeree. «La New Distribution Capability is the new black, per noi è l’evoluzione delle capacità distributive di Sabre. In realtà è un’opportunità anche per i vettori, che possono costruire il loro prodotto, dando il giusto prezzo, e distribuendo sul giusto canale». E ancora: «Alle persone piace fare shopping e fare confronti sui prezzi. Il nostro compito è consentire che questo avvenga anche quando si compra un biglietto aereo».

In attesa di vedere se e quanto saranno rispettate le previsioni di Iata riguarda alle tempistiche di adozione del nuovo standard (attualmente sono 21 i vettori che si sono impegnati a gestire, entro il 2020, almeno il 20% delle prenotazioni attraverso il protocollo), per l’azienda di Dallas l’obiettivo è quindi quello di sviluppare ulteriormente il proprio programma “Beyond Ndc”, grazie anche all’aiuto di alcuni big della travel industry (United Airlines, Bcd Travel, Finnair, American Express Travel & Lifestyle Services, Singapore Airlines e Corporate Travel Management) che parteciperanno al miglioramento del progetto.

Ma non è finita, perché il nuovo approccio retail potrebbe essere esteso anche ad altri settore della travel industry. «Gli hotel, ad esempio, non hanno nessuno standard, ma questo vale anche per altri segmenti», aggiunge Kathy Morgan, vp of Ndc di Sabre. «Adesso il processo di acquisito di un viaggio è estremamente frammentato, con il nostro “Beyond Ndc” vogliamo redente il processo di prenotazione di una travel experience più semplice».

Da poche settimane, la Iata ha conferito a Sabre la certificazione Ndc di terzo livello come aggregatore, che si va ad aggiungere alla certificazione Ndc di terzo livello come It Provider già raggiunta in precedenza.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli