Ryanair verso nuove acquisizioni, ma chiude la base di Düsseldorf

Ryanair verso nuove acquisizioni, ma chiude la base di Düsseldorf
11 Settembre 11:14 2020 Stampa questo articolo

Un bond da 850 milioni di euro che, in poche ore, ha ricevuto richieste per 4,4 miliardi di euro. Se il collocamento, avvenuto martedì, della prima obbligazione in tre anni da parte di Ryanair non ha dato problemi – gli investitori hanno mostrato di credere al valore attuale della compagnia, che al 30 giugno poteva vantare liquidità per quasi 4 miliardi di euro e aeromobili di proprietà valutati circa 7 miliardi di euro – per il vettore irlandese le cose non vanno altrettanto bene sul piano operativo.

Secondo la Frankfurter Allgemeine Zeit, la compagnia chiuderà la propria base presso l’aeroporto di Düsseldorf dal 24 ottobre prossimo. Una decisione che arriva dopo la recente chiusura della base di Stoccarda, e che viene motivata dal quartier generale di Dublino con le tariffe e i prezzi elevati praticati dall’aeroporto e dal gestore.

Da Düsseldorf, Ryanair ritirerà sette aerei Airbus A320 della propria controllata Laudamotion, tagliando 200 posti di lavoro. Il gruppo “tenterà di trovare nuove opzioni di base per gli aerei di Düsseldorf, si spera per la stagione estiva 2021″, si legge in un comunicato.

Intanto, mentre alcuni analisti sottolineano come il vettore irlandese goda ora della piena fiducia degli investitori (è uno de tre vettori, insieme ad easyJet e Southwest Airlines, ad aver mantenuto anche durante la pandemia un rating elevato), e sia pronto a valutare la conclusione di qualche deal, solo pochi giorni fa il ceo del Gruppo, Michael O’Leary, era stato costretto a rivedere nuovamente al ribasso il target di passeggeri per il 2020.

A causa del protrarsi delle restrizioni di viaggio, infatti, il manager ha dovuto ammettere che l’anno fiscale che si chiuderà il prossimo 1° marzo vedrà il numero di viaggiatori arrivare a 50 milioni, circa un terzo rispetto a quanto registrato lo scorso anno.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli